HomePoliticaIl presidente del Forum dei giovani di Baronissi risponde alle contestazioni di...

Il presidente del Forum dei giovani di Baronissi risponde alle contestazioni di alcuni membri del consiglio direttivo

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
492,457
Totale Casi Attivi
Updated on 27 November 2022 2:30
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

BARONISSI – Non si fa attendere la risposta di Fulvio Fiorillo , presidente del Forum dei giovani, in seguito alle contestazioni e alle richieste di dimissioni rivoltegli da alcuni membri del consiglio direttivo, per l’ approvazione e la legittimità della manifestazione “Barrier Contest Jam” prevista per il 16 settembre a Baronissi:

“In qualità di presidente pro-tempore della Consulta comunale Forum dei Giovani di Baronissi, vorrei fare chiarezza sulle strumentali accuse che mi sono state rivolte da alcuni membri del direttivo in merito ad una nota protocollata e riferita alla manifestazione “ Barrier Contest Jam” che si terrà nel parcheggio sottostante il cavalcavia dell’Ikea in data 16 Settembre. Premesso che alla suddetta richiesta non si è dato alcun seguito ed attuazione, e quindi va considerata ritirata, vorrei far presente che era stata presentata dopo aver consultato verbalmente i membri del direttivo della consulta in quel momento raggiungibili ed aver ottenuto il consenso unanime, quindi anche da parte di coloro i quali hanno protocollato la nota al Comune chiedendo le mie dimissioni. Evidentemente mi sono fidato troppo dell’onestà intellettuale di alcune persone che, pur di trarre vantaggio di parte, sono pronte a rinnegare quanto affermato in precedenza.

La consultazione verbale è stata resa inevitabile dall’imminenza della manifestazione, ragion per cui mancavano i tempi tecnici per una regolare seduta di direttivo, a causa delle enormi difficoltà che si vengono a creare ogni qualvolta c’è bisogno di riunirsi: una tra tante la mancanza di una sede (peraltro prevista dal regolamento e precedentemente esistente, ma sottrattaci dall’attuale amministrazione comunale) , che non ci consente di adunarci nei tempi e nei modi a noi più consoni, dovendoci adeguare agli orari degli uffici comunali.

Detto ciò, vorrei spiegare il motivo per cui questo direttivo ha deciso di ritirare la propria partecipazione all’evento, giacché era venuto alla luce che la stessa non sarebbe stata gratuita ma garantita dietro pagamento di un’iscrizione. Memori di quanto accaduto in una manifestazione recentemente svoltasi a Baronissi dove, nonostante il patrocinio del Comune, i partecipanti sono stati costretti a pagare per l’iscrizione, abbiamo deciso che la manifestazione suddetta non rispondesse più ai requisiti previsti dal regolamento affinché ci fosse una partecipazione diretta della Consulta Forum dei Giovani. Tale rinuncia con relative motivazioni è avvenuta oltretutto in presenza del vice sindaco, la dott.ssa Anna Petta, e del funzionario comunale Domenico De Chiara.

Inoltre trovo totalmente inesatta e risibile l’affermazione seconda la quale le decisioni prese dall’Assemblea siano state modificate o ribaltate previa dimostrazione contraria.

Spero che questa risposta ponga fine alle polemiche fin qui ingeneratesi e possa evitare che, per futili motivi, si crei “una tempesta in un bicchiere d’acqua”. Fin da subito invito i membri del direttivo a una più fattiva collaborazione, affinché la Consulta del Forum dei Giovani possa produrre realmente qualcosa di concreto sul territorio, tenendo fede agli obiettivi che fanno parte del nostro programma, con l’impegno di tutti e al di là delle singole appartenenze che in un consesso del genere non dovrebbero essere cavalcate”.