Gubitosi in conferenza stampa: “Il Giffoni è sano, parlano numeri e dati”



Claudio Gubitosi risponde alle accuse sul Giffoni Film Festival in conferenza stampa, dando conto con dati e numeri della situazione economica e finanziaria attuale

“L’offerta culturale del Giffoni Experience, il suo valore sociale e intellettuale non si può discutere”. A dirlo il direttore del Giffoni Experience Claudio Gubitosi, nel corso di una conferenza stampa tenutasi oggi, venerdì 13 giugno, nella Cittadella del Cinema a Giffoni Valle Piana.

“Siamo una realtà – aggiunge Gubitosi – in continua crescita ed evoluzione. Un punto di riferimento nel panorama culturale italiano. Basti pensare che, nell’ultimo anno, siamo stati invitati a partecipare a ben sessanta workshop nelle maggiori università italiane e europee; inoltre lavoriamo con altre eminenti Istituzioni della Regione Campania, come il Museo di Capodimonte e il San Carlo. La nostra capacita d’impresa è fuori discussione”.

gubitosi

“Continuiamo a essere – rimarca – una realtà importantissima non solo nel nostro Mezzogiorno, ma in Italia e nel Mondo. Senza dimenticare che per i Picentini siamo un motivo di grande vitalità anche economica, cosa non trascurabile di questi tempi. E i numeri, anche quelli dei social, parlano chiaro. Siamo al primo posto al mondo per engagement tra tutti i festival di cinema, Cannes e Sundance compresi, e su Twitter, quando abbiamo annunciato ieri l’ospite Alan Rickman, il trend topic #RickmanAtGiffoni è stato al primo posto per molte ore”.

Gubitosi, poi, nel corso dell’incontro al quale hanno partecipato il Presidente del Gex, Pietro Rinaldi e il Sindaco di Giffoni Valle Piana, Paolo Russomando, ha rivolto anche un appello nei confronti del deputato del M5S, Angelo Tofalo in merito a una sua interrogazione parlamentare sul GFF.

“Capisco – sottolinea Gubitosi – che certe volte bisogna dare voce al disagio degli altri, ma non sarebbe stato più corretto chiamarmi, informarsi, prima di raccontare inesattezze? Ora che ho smontato tutte le infamanti accuse, mi aspetto che l’on. Tofalo mi chieda scusa e rimedi all’errore fatto. Le mie risposte, visti i suoi impegni istituzionali a Roma, le può rivedere in streaming sul nostro sito”.

Gubitosi, poi, ha affrontato le diverse “Inesattezze e falsità” apparse il 10 giugno su un quotidiano. “Innanzitutto il nostro festival non dura una settimana, ma undici giorni. Inoltre la nostra attività non si esaurisce in quell’ambito, ma lavoriamo in tutto il mondo, oltre che in 14 regioni d’Italia e siamo presenti 365 giorni l’anno nella nostre Regione. Siamo un punto di riferimento per milioni di giovani e non parlo solo dei giurati (solo quest’anno in 26mila hanno fatto richiesta per entrare nelle nostre giurie), ma di quanti vedono nel GFF una possibilità di lavorare e di potersi esprimere”.

Il direttore Gubitosi, infine, si è soffermato anche sul bilancio del Giffoni, specificando che Non è in rosso e che, anzi, dal 2011 a oggi siamo in pareggio. Il problema, e questo non è mai stato un mistero, si riferisce agli anni 2007 e 2009, a causa di finanziamenti mancati per tre milioni e mezzo di euro. In ogni caso non ci siamo lamentati né ribellati. I dipendenti tutti, che sono essi stessi creditori dell’azienda, si sono rimboccati le maniche e hanno continuato a lavorare. Dal 2010 siamo finanziati da misure europee che necessitano di procedure documentarie e controlli che allungano i tempi di erogazione. Le Istituzioni hanno fatto la loro parte, dal Governatore Caldoro, alla Giunta e ai dirigenti tutti. Mentre le aziende chiudono, Giffoni, invece, mantiene non solo il suo standard, ma punta sempre più al rilancio della sua realtà. Da settembre nuovi giovani, con la loro creatività e voglia di fare, saranno impegnati all’interno della nostra struttura. Ci siamo sudati, in questi anni, la nascita prima della Cittadella del Cinema e poi di Giffoni Multimedia Valley. Nel 2016, con la definitiva costituzione dell’importante e imponente progetto, si stupirà ancora di più il mondo per le capacità e le potenzialità di questa straordinaria idea che è Giffoni Experience”.

Leggi anche