Baronissi, gruppo cinofilo cani per soccorso



In questi due anni sono stati addestrati due cani per soccorso in superficie, ora Baronissi potrà contare sul loro aiuto

Dopo anni di sacrifici finalmente Baronissi possiede ora due cani per soccorso in superficie, disponibili per l’Associazione “Il Punto”.

Baronissi, gruppo cinofilo cani per soccorsoI due cani Nek e Mec entrambi due pastori tedeschi di 25 e 18 mesi sono stati condotti, da Isidoro d’Arco e da Claudio Ragosta, nell’immenso spazio verde dell’associazione ANPAS, dove era presente Gianfranco Valiante che ha voluto ringraziare di persona i presenti.

Sono stati necessarie ben 200 ore per l’addestramento-esame dei cani svolto a L’Aquila con l’istruttore Giacomo De Caro e solo dopo un duro lavoro Nek e Mec hanno ricevuto la certificazione dall’ENCI.

Il cane è stato il miglior amico dell’uomo da tempo immemorabile per questo si è pensato di poterlo utilizzare anche in situazioni di emergenza. Così nascono i cani da soccorso i quali hanno avuto un ruolo di primaria importanza nel coadiuvare le operazioni di ricerca in caso di calamità naturali o singoli eventi di emergenza. Sfruttando l’incomparabile olfatto è possibile ottenere un aiuto prezioso e insostituibile nell’individuazione di possibili dispersi.

 

Possono essere utilizzate diverse razze tra le più diffuse in Italia troviamo: il pastore tedesco e pastore belga, il collie e border collie, labrador, boxer ma anche meticci, in quanto il soccorso cinofilo è una specializzazione che ammette anche i soggetti non blasonati purché hanno gli stessi requisiti psico-fisici di un cane di razza.

L’impiego dei cani da soccorso è utilizzato in tutto il mondo e si differenziano in base a una diversa preparazione e ad una diversa tipologia di intervento. Dalla preparazione si evidenziano delle macro categorie per cui si differenziano i cani da ricerca su macerie, su valanga e in superficie. Ogni Comune dovrebbe avere unità cinofile come queste, potrebbero dare un grande contributo e salvare molte vite umane.

Leggi anche