Due gemellini nati al Ruggi nonostante la gravidanza a rischio



petta ruggi

Nascono al Ruggi due gemellini alla 33esima settimana di gravidanza grazie alla competenza del dott. Raffaele Petta, “l’angelo dal camice bianco”

Una storia di una gravidanza a rischio con minacce d’aborto terminata con un lieto fine, quella che ha visto nascere due gemellini alla 33esima settimana di gravidanza all’ospedale Ruggi di Salerno.

Melinda e Deborah il 20 ottobre 2016 sono diventate una coppia di fatto, grazie all’unione civile che rappresenta il primo passo per creare una famiglia. A Febbraio 2018 è arrivata la desiderata gravidanza, ottenuta con la tecnica procreazione assistita effettuata a Malaga, in Spagna. Deborah portava avanti il frutto del loro amore. In attesa di un bel maschietto di nome Lèon, sembrava proseguire tutto bene fino a quando la situazione si è capovolta a causa di una negligenza medica. Le donne si sono recate al Pronto Soccorso dell’ospedale Ruggi con la rottura della sacca e la perdita del liquido amniotico, oltre ad un’infezione entrata in circolo sia per la mamma che per il piccolo Leon, al quale non vengono date speranze sin da subito. Nei giorni a venire, l’infezione ha continuato a progredire ed è avvenuto il primo incontro con il dottor Raffaele Petta, che le donne hanno definito “un angelo dal camice bianco“, il quale ha sottolineato la necessità di intervenire per evitare che la setticemia potesse provocare ulteriori danni a Deborah.

A novembre 2018 una nuova gravidanza: questa volta la notizia era l’attesa di due gemellini e con essi arrivano sin da subito anche le prime paure e le minacce d’aborto. Le donne decidono allora di affidarsi alle mani del dottor Petta, che evidenzia come si tratti di un quadro clinico con fattori molto sfavorevoli; ogni volta una nuova terapia studiata con scrupolosità e fermezza con l’unica speranza di guadagnare una settimana in più. Domenica
23 giugno 2019 uno dei gemellini va in sofferenza ed in seguito ad un consulto telefonico con il medico viene concordata con i medici di guardia l’esecuzione di un taglio cesareo di urgenza. Il dr. Petta, Primario del Reparto di ” Gravidanza a rischio” per la delicatezza del caso prontamente accorre all’Ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno e sotto la sua supervisione eseguono l’intervento il dr. Mario Polichetti con il dr. Michele Romaniello e l’ostetrica Elvira Figliolia.
Nasce prima Melany che pesa 1450 grammi e poi Santiago che pesa 1775 grammi, amorevolmente assistiti dal dr. raffaele D’Ambrosio e dalla dr.ssa Angela Plantulli.

Leggi anche