Frenk Pagliarulo, ecco il nuovo singolo intitolato “Ferrari”

frenk pagliarulo

La trap diventa salernitana e si tinge di rosso con “Ferrari”, il nuovo singolo del giovane trapper Frenk Pagliarulo, nome d’arte di Francesco Pio

Frenk Pagliarulo torna sulla scena musicale con un nuovo brano intitolato “Ferrari”, un singolo coinvolgente caratterizzato dal sound elettronico e da bpm rallentati, e completato da atmosfere dark e ritmiche oblique, in cui la voce filtrata dall’autotune ipnotizza l’ascoltatore.

Le rime giocano con i riferimenti alla celeberrima macchina da corsa che, attraverso un flow unico, fa da metafora a tematiche come le difficoltà della vita, i sogni, la moda, la ricchezza e le belle ragazze.

“La scelta della Ferrari come espressione figurata”– spiega Frenk – “è avvenuta per puro caso. Un giorno, infatti, un lampo di ispirazione si è creato guardando mio fratello minore mentre giocava con un modellino Ferrari da collezione rosso fiammante. Ed è proprio in quel momento che ho realizzato che tutti noi abbiamo, anche se reconditi, sogni nel cassetto che vorremmo prima o poi realizzare. Alcuni sono realistici e altri meno, ma perché non crederci lo stesso? Magari un giorno riusciremo davvero a possedere una Ferrari.”

Nonostante i soli 16 anni di età, Frenk – all’anagrafe Francesco Pio Pagliarulo – ha le idee molto chiare sul suo avvenire professionale, difatti, è già al lavoro per la realizzazione, non solo del prossimo brano, ma anche del suo primo album che lo consacrerà come grande rivelazione del panorama musicale della trap.

“Ferrari è anche una risposta, uno schiaffo morale a tutti coloro che non mi hanno capito ma anzi mi hanno brutalmente criticato. Il brano per me è stato un vero e proprio sfogo dove ho voluto cacciare via tanti momenti bui della mia vita. Ciò mi ha reso più consapevole riguardante il futuro da percorrere.”

Il video di “Ferrari”, girato tra Sarno e San Gennaro Vesuviano, è stato realizzato dal videomaker Francesco Bauleo e prodotto da Michela Marigliano con l’ausilio di Antonio D’Antuono, Alessio Ambrosio, Carmine Romano, Anna Marigliano e Anna Boccia. La realizzazione del beat è di B-Art.