HomeAttualitàEuroprogettazione: la prima Winter School della Fondazione Picentia

Europrogettazione: la prima Winter School della Fondazione Picentia

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
2,689,166
Totale Casi Attivi
Updated on 26 January 2022 6:33
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Al via la prima edizione della Winter School del corso di Europrogettazione sui fondi destinati al terzo settore promossa dalla Fondazione Picentia

Il corso, che si terrà dall’1 al 4 dicembre presso i locali della Fondazione Picentia in via Aldo Moro a Pontecagnano Faiano, è realizzato in partnership con Prodos Academy ed ha l’obiettivo di fornire gli strumenti utili per intercettare i finanziamenti europei, scrivere i progetti a valere sui fondi europei, conoscere le fonti di informazione, realizzare progetti di successo e creare valore per il territorio, la comunità e il settore produttivo.
Il
bando di selezione del corso è destinato a 30 giovani di età compresa tra i 18 e i 40 anni residenti in Regione Campania: operatori del Terzo Settore, laurendi, laureati e professionisti che intendano arricchire le proprie competenze in materia di fondi europei. La Fondazione, inoltre, metterà a disposizione dieci borse di studio per favorire una più ampia partecipazione al corso. Quattro i docenti che si occuperanno della didattica: Manuela Marsano (coordinatrice scientifica del corso e collaboratrice presso l’Ufficio Relazione e Progetti Internazionali del Comune di Bologna); Manuela Marchioni (fondatrice e amministratrice Prodos Consulting); Marisa Faggini (Ricercatrice Confermato di Politica Economica presso il Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche dell’Università degli Studi di Salerno); Carlotta Garlanda (Project Manager e Progettista per le Performing Arts).

«La Fondazione – afferma il presidente, Giuseppe Bisognointende diventare un punto di riferimento sul territorio per quel che concerne le tematiche europee, la formazione europea e la diffusione di una cultura europeista. Tutto questo garantendo ai giovani del nostro territorio delle opportunità di crescita, che permettano loro di addentrarsi nel mondo del lavoro con maggiori competenze e capacità. Per questo motivo, in linea con la nostra mission, abbiamo deciso di promuovere un corso tenuto da professionisti del settore, garantendo ad una parte dei partecipanti delle borse di studio ed investendo sulla creazione di opportunità concrete. L’obiettivo è, come sempre, non far scappare le giovani intelligenze e valorizzare i nostri giovani permettendo loro di formarsi sul territorio in un ambito che rappresenta il futuro del lavoro: i fondi e la progettazione europea».