Fisciano, al via nuovo piano di raccolta differenziata

Fisciano, tutto pronto per il nuovo piano di raccolta differenziata, presentato stamattina in conferenza stampa presso la Sala conferenze del Comune

Fisciano, stamattina presso la Sala conferenze del Comune, si è tenuta la conferenza stampa per presentare il nuovo piano di raccolta differenziata che interesserà il Comune Irnino, in via sperimentale, da Ottobre a Dicembre. Tantissime le novità illustrate e presentate dal Sindaco Vincenzo Sessa, dall’Amministratore Unico di Fisciano Sviluppo Andrea Pirone e dal Vice Direttore Generale della Banca Monte Pruno, Cono Federico, quest’ultimo, importante partner per la realizzazione del nuovo piano.

Una nuova sfida per il Comune di Fisciano, che, a partire dal 1° Ottobre e fino a Dicembre, punta a migliorare del 5% la percentuale di raccolta differenziata.

Innovazioni del nuovo piano di Raccolta Differenziata del Comune di Fisciano

Innanzitutto l’eliminazione dei bidoni stradali per abiti usati, con la quale si contrasterà in maggior misura il deposito vandalico di rifiuti ingombranti. Gli abiti usati saranno raccolti tramite il sistema Porta a Porta.

Diminuzione del numero mensile di conferimenti del sacco indifferenziato per sensibilizzare maggiormente le utenze a differenziare scegliendo sempre più prodotti che possono essere riciclati a discapito di oggetti non differenziabili, ma anche di alluminio e banda stagnata per evitare costi superflui ed elevati; infatti si è riscontrato un consumo molto basso da parte delle utenze domestiche.

Gli sfalci, invece,  potranno essere conferiti solo presso l’EcoCentro, il ritiro domiciliare è stato abolito per garantire un servizio equo a tutti i cittadini. Cambiano anche giorni e orari, per apportare un servizio sempre più efficace ed efficiente ma soprattutto funzionale alle esigenze della popolazione e delle attività commerciali presenti su tutto il territorio.

Inoltre, è prevista una collaborazione ancor più proficua con l’Università degli Studi di Salerno, per migliorare la raccolta interna al Campus. Saranno infatti implementati i giri di raccolta degli imballaggi in materiale misto. Nella collaborazione con l’Università degli Studi di Salerno si sono studiate anche strategie per migliorare la raccolta all’interno degli edifici non solo incrementando i bidoni dagli imballaggi in materiali misti, ma anche scegliendo bidoni ad hoc che limitano il conferimento solo di determinati oggetti.

Non ultima un servizio sperimentale che interesserà la frazione di Soccorso dal 1° Ottobre. Un progetto inizialmente testato su 70 utenze che disporranno di una particolare busta per l’umido e la carta che consentirà di diminuire il peso della frazione umida.