HomeEventiArriva il "Festival della Comunicazione" a San Cipriano Picentino: appuntamento il 2-3...

Arriva il “Festival della Comunicazione” a San Cipriano Picentino: appuntamento il 2-3 luglio

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
73,729
Totale Casi Attivi
Updated on 23 October 2021 7:26
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

A San Cipriano Picentino si terrà la prima edizione di Fest.Com., un Festival della Comunicazione nelle giornate del 2 e 3 luglio

C’è aria di novità nel comune di San Cipriano Picentino: il 2 e 3 luglio si terrà la prima edizione del Fest.Com. Un Festival della Comunicazione, progettato e fortemente voluto dal Forum dei Giovani di San Cipriano. La due giorni comprenderà più attività che si svilupperanno su più piani organizzativi e tematici.

Al mattino spazio ai giovani, ragazze e ragazzi dai 12 ai 25 anni, che saranno impegnati in un workshop dal titolo: San Cipriano sa comunicare?

La domanda ha il compito di suscitare una riflessione sul ruolo della comunicazione in una comunità ed il fine di elaborare un piano editoriale da presentare al termine dell’evento alla preside dell’Istituto comprensivo A. Genovesi e alla sindaca Sonia Alfano.

Mentre a partire dalle 18.00 nei due giorni Villa Cioffi si trasformerà in un salotto a cielo aperto dove ancora una volta a farla da protagonista sarà la Cultura e la Comunicazione. Il 2 luglio si apre con Jacopo Mele, Forbes 30under30, mentre il 3 luglio ci saranno Tony Gentile e Giulio Piscitelli impegnati in un incontro sul fotogiornalismo. I due eventi saranno presentati dalla giornalista Benedetta Gambale e dai fotogiornalisti Bledar Hasko e Ivan Romano.

Questo evento è solo il risultato finale di un progetto molto più ampio che abbiamo portato avanti negli ultimi sei mesi nonostante le tangibili difficoltà dovute alla pandemia. – spiega la presidente del Forum dei Giovani, Mariarosaria Vitolo La nostra speranza è quella di diventare un punto di riferimento per l’espressione dei giovani della nostra comunità”.