HomeAttualitàFerragosto, implementati controlli per i reati predatori

Ferragosto, implementati controlli per i reati predatori

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
456,149
Totale Casi Attivi
Updated on 1 October 2022 19:09
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Nella settimana di ferragosto il Questore della provincia di Salerno ha disposto un’intensificazione dei servizi di prevenzione dei reati predatori

Durante la settimana di ferragosto, le città si svuotano e questa condizione spesso diventa un’occasione per i malviventi, soprattutto con riferimento ai reati contro il patrimonio e, più nello specifico, ai furti in abitazione.

Il Questore della provincia di Salerno ha dunque disposto un’intensificazione dei servizi di prevenzione dei cd. Reati predatori, con l’implementazione di ulteriori pattuglie nel controllo del territorio.

Come ogni anno, la Polizia di Stato diffonde i consigli diretti a chi lascia le proprie abitazioni per trascorrere un periodo di vacanza:

  • Chiudere gli infissi e la porta di ingresso;
  • Comunicare ai propri vicini di casa la propria assenza;
  • Far ritirare dalla buca delle lettere la posta in giacenza;
  • Non lasciare in casa grosse somme di denaro;
  • Evitare di pubblicizzare sui social della propria partenza o pubblicare foto in tempo reale dei propri viaggi.

 Per chi invece resta in città e per i tanti turisti che hanno deciso di trascorrere qui il loro Ferragosto le pattuglie della Polizia di Stato lavorano per garantir loro tranquillità per cui i poliziotti delle volanti ed i poliziotti di quartiere a terra e i poliziotti sugli acquascooter in acqua attueranno un’intensa attività di vigilanza, coordinata  dalla Sala Operativa.

Ovviamente, nelle fasce serali, grande attenzione sarà dedicata ai controlli nelle zone della Movida per garantire la serena fruizione degli spazi aperti e dei locali aperti al pubblico nella serata in tutta sicurezza.

L’ultimo consiglio, che vale sempre e per tutti, è di chiamare il 112 quando si è in una situazione di pericolo, o quando si avvisino persone sospette: la collaborazione di ogni cittadino è una preziosa forma di cooperazione e di solidarietà attiva attraverso cui le forze dell’ordine riescono a garantire la realizzazione di una ordinata e civile convivenza.