Home Territorio Fisciano Esplode la rabbia dei cittadini di Fisciano per le pessime condizioni delle...

Esplode la rabbia dei cittadini di Fisciano per le pessime condizioni delle strade provinciali

Covid-19

Italia
14,709
Totale Casi Attivi
Updated on 6 July 2020 18:30
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

 Annunciate altre proteste contro la Provincia di Salerno per richiedere interventi immediati

- Advertisement -

Piove sul bagnato a Fisciano. E al di là del significato metaforico dell’espressione, gli ultimi violenti nubifragi abbattutisi su tutti i Comuni della Valle dell’Irno, oltre a creare notevoli disagi alla popolazione locale, hanno contribuito a rendere ancora più impraticabili le strade provinciali. Incrementando, in modo ancora più marcato, i malcontenti e le polemiche per la completa assenza di manutenzione ordinaria e straordinaria lungo i tratti viari più trafficati che collegano i principali Comuni del comprensorio.

Il Comune di Fisciano, nei limiti delle proprie competenze territoriali è intervenuto per tamponare l’emergenza, laddove si sarebbe dovuto registrare un intervento degli uffici tecnici della Provincia di Salerno, cui fa capo la manutenzione e messa in sicurezza delle strade provinciali. “Teniamo a precisare – ha sottolineato il Sindaco di Fisciano, Tommaso Amabile – che la decisione di eseguire interventi lungo le strade provinciali che attraversano il territorio comunale è stata dettata dall’emergenza derivante dalle cattive condizioni meteorologiche. I tratti viari, per i quali, da anni, sono stati richiesti immediati e urgenti interventi di manutenzione sinora rimasti inascoltati, sono diventati ancora più impraticabili. La pioggia battente di questi giorni ha determinato un sollevamento molto più accentuato del manto stradale lungo alcune arterie, incrementando i pericoli di transito per pedoni e automobilisti”.

La società municipalizzata “Fisciano Sviluppo” ha eseguito interventi lungo la strada provinciale adiacente a via Ponte don Melillo, dove i temporali hanno lacerato in modo evidente l’asfalto creando voragini di piccole e medie dimensioni. Mezzi in azione anche in via Generale Nastri alla frazione Lancusi per tamponare le crepe formatesi nel terreno che hanno creato disagi alla circolazione e lungo la strada provinciale che attraversa località Carpineto, dove si sono verificate anche piccole frane e smottamenti del terreno lungo i margini della carreggiata. Lungo la strada provinciale che collega Penta a Fisciano, all’altezza della località “Cappuccini”, il manto stradale, già seriamente danneggiato da oltre due anni, ha subito un ulteriore smottamento che lo ha reso praticamente impercorribile nel tratto in discesa. Inutile sottolineare la pericolosità per automobilisti e pedoni che transitano su questo tragitto diventato ormai una “corsa” a ostacoli. Tra l’altro, il vicecomandante della polizia municipale, Francesco Della Bella, ha provveduto a inviare una nota scritta al Presidente della Provincia Edmondo Cirielli, all’assessore provinciale ai lavori pubblici Marcello Feola, al Prefetto di Salerno, al Comando dei Carabinieri della locale Stazione di Fisciano e per conoscenza al Primo Cittadino di Fisciano, per segnalare, nel dettaglio, le emergenze verificatesi sul territorio con conseguente e ulteriore richiesta di immediati interventi da parte degli organi competenti.
Situazioni di pericolo sono state segnalate anche lungo l’ex Strada Statale 88, arteria tristemente famosa per il notevole numero di incidenti stradali che si verificano con preoccupante continuità a causa di un percorso reso tortuoso per la presenza di buche, disconnessioni del terreno e ostacoli di altro genere.
L’elenco indicato non fornisce una descrizione esaustiva della mappa dei tratti stradali dissestati, ma tende ad evidenziare il continuo incremento dell’emergenza che si verifica sulle strade provinciali. Il Comune di Fisciano, insieme al Comitato “Pro Fisciano” (che nel recente passato ha già intrapreso una simile battaglia) è pronto, ancora una volta, a schierarsi a tutela del proprio territorio utilizzando tutti gli strumenti a propria disposizione per ottenere il giusto riconoscimento delle richieste sinora avanzate al fine di garantire un’adeguata sicurezza sotto tutti i punti di vista.

LiveZon
zerottonove