HomePrima PaginaEmpoli-Salernitana 1-1: penalty fatale, rimonta incompleta

Empoli-Salernitana 1-1: penalty fatale, rimonta incompleta

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
754,988
Totale Casi Attivi
Updated on 27 May 2022 13:30
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Un’occasione d’oro per ipotecare la salvezza e chiudere i giochi: la rimonta della Salernitana si ferma sui guantoni di Vicario

L’invasione granata al Castellani non basta a traghettare la Salernitana verso i 3 punti salvezza. Gli uomini di Nicola si fermano sull’1 a 1, complice l’errore dal dischetto negli ultimi minuti di Diego Perotti.

La partita

Tensione alle stelle e gambe non fluide come nelle ultime uscite: la Salernitana approccia il match del Castellani con la testa forse ancora al colpo di testa di Altare.

Dopo una prima occasione di Cutrone, però, sono proprio i granata ad avvicinarsi per due volte in pochi minuti al gol del vantaggio. Prima Parisi si immola sulla linea su colpo di testa di Djuric, e poi Vicario spedisce sulla trasferta il tentativo di Gyomber.

Al minuto 31 arriva la beffa per gli ospiti, incursione ancora di Cutrone ma questa volta il destro dell’ex Milan non perdona Sepe e regala il vantaggio all’Empoli. Prova ad organizzare una reazione la Salernitana ed è Radovanovic ad andare vicino al pareggio con un siluro rasoterra.

Inizio ripresa rabbioso per gli uomini di Nicola che si riversano nella metà campo empolese e danno vita ad una seconda frazione folle e divertente. Pioggia di occasioni da entrambi i lati con la Salernitana vicinissima al pareggio con Bonazzoli e Djuric. Strepitosi gli interventi di Vicario, fondamentale nel mantenere la porta azzurra al sicuro; non è da meno Luigi Sepe che in almeno due occasioni neutralizza i tentativi a botta sicura di Bajrami e Bandinelli.

Ci pensa ancora Mitra Bonazzoli a pareggiare i conti al Castellani, ribadendo in rete di rovesciata una mischia da sviluppi di calcio d’angolo. Gol che apre le porte a un quarto d’ora di fuoco nel match.

La chance per ribaltare il risultato e mettere un sigillo sulla salvezza dell’Ippocampo arriva al minuto 82. Romagnoli travolge Mamadou Coulibaly e dopo un check al Var l’arbitro decreta il calcio di rigore. Dal dischetto, però, la fortuna non assiste ancora una volta i granata, e Perotti si fa neutralizzare il penalty da un Vicario in giornata paranormale.

Una chance clamorosa che lascia l’amaro in bocca alla Salernitana e rimanda a domenica prossima il verdetto. Retrocessione o miracolosa salvezza: 90 minuti e il popolo granata avrà la sua risposta.