Elezioni a Pontecagnano, bagno di folla per il candidato sindaco Francesco Pastore

pontecagnano francesco pastore

“Tra la gente davvero per vincere e per una grande Pontecagnano Faiano” ha dichiarato il candidato Sindaco Francesco Pastore

Messaggio elettorale a pagamento commissionato da Carmine Vicinanza

“Oggi è una giornata bellissima, una festa della democrazia. Da qui inizia un nuovo grande percorso, come sempre tra la gente, davvero. Porteremo avanti una campagna della verità, delle competenze, dell’identità, con idee chiarissime contro ogni odio e personalismo. Vogliamo recuperare lo spirito di fare politica con il sorriso sulle labbra. Io parto dalla mia età ma, soprattutto, da un’esperienza che vale più della mia età. Sono un giovane che ha vissuto quotidianamente il governo della Città assumendosi le proprie responsabilità. Nel bene e nel male. E ora sogno una grande Pontecagnano Faiano, unita, senza divisioni”.

A dichiararlo, ieri mattina, nel corso dell’inaugurazione del comitato elettorale in via Alfani, Francesco Pastore, candidato Sindaco del Centrodestra e di tanti movimenti civici e associativi del territorio.

Un autentico bagno di folla ha accolto il giovane esponente politico in un clima entusiasmante e coinvolgente.

Al suo fianco tutte le rappresentanze dei partiti della coalizione. A ribadire massima condivisione e ampio supporto, sul palco, il Sindaco Ernesto Sica, il portavoce cittadino di Forza Italia Alfonso Gallo, il portavoce cittadino della Lega Maria Michela Albano, il coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia Antonio Citro, il portavoce cittadino di Noi con l’Italia Clementina Tozzi.

A testimoniare il sostegno dei partiti anche la presenza del senatore Antonio Iannone di Fratelli d’Italia, dell’onorevole Gigi Casciello di Forza Italia, del coordinatore regionale del Popolo della Famiglia Raffaele Adinolfi, del segretario provinciale della Lega Mariano Falcone insieme al consigliere provinciale Mimmo Di Giorgio.

Tanti anche gli amministratori locali e degli altri Comuni della Provincia di Salerno.

“Pochissime personalità – le parole di Ernesto Sica – riescono a mettere insieme anni e anni di impegno associativo e amministrativo come Francesco, il candidato Sindaco più giovane di questa Città. Francesco ha l’età giusta per migliorare e migliorarsi e, soprattutto, la giusta conoscenza del linguaggio della verità e della concretezza per proiettare avanti Pontecagnano Faiano a differenza di chi, in questi giorni sembra avere la bacchetta magica. Personalmente mi assumo tutte le responsabilità, direttamente e indirettamente, di ciò che si poteva fare o si poteva fare meglio, ma con Francesco Pastore si apre un’altra pagina e un’altra condizione politica forte di una straordinaria sintesi. Una pagina vincente”.

Per il portavoce cittadino di FI Alfonso Gallo “Francesco Pastore, per competenza e passione, è il miglior candidato Sindaco che potessimo scegliere”. Per il portavoce della Lega Maria Michela Albano “siamo pronti ad affrontare una grande battaglia che ci condurrà alla vittoria con Francesco Pastore Sindaco”. Per il coordinatore cittadino di FdI Antonio Citro “questa Città darà sicuramente la propria fiducia a noi e al nostro candidato Sindaco Francesco Pastore”. Per il portavoce cittadino di Noi con l’Italia Clementina Tozzi “siamo una grandissima squadra che ha scelto un grandissimo condottiero di nome Francesco Pastore”.

“La vostra straordinaria partecipazione – ha dichiarato il candidato Sindaco Francesco Pastore – è per me motivo di orgoglio e responsabilità. Sono orgoglioso di tanta gente e di una presenza così forte e convinta dei partiti di centrodestra e di tante rappresentanze del mondo civico e associativo. E il mio appello è a chi si rivede in questa grande storia e nel nostro programma: compattiamoci, c’è spazio per tutti e il vostro contributo è davvero fondamentale. Inizia questo grande percorso tra la gente per condividere le nostre priorità perché noi abbiamo davvero le idee chiarissime. Parleremo il linguaggio della verità perché esperienza e competenza non vanno nascoste, ma sono un valore fondamentale”.

 

Il candidato Sindaco Francesco Pastore si è, quindi, soffermato sul programma. “Cambieremo – ha detto – il volto di questo territorio con nuove opere pubbliche e ci concentreremo su un grande centro commerciale naturale che possa affrontare le sfide della competizione. Realizzeremo nuove aree per bambini e famiglie, un parco giochi nei giardini di Piazza Sabbato. Riqualificheremo Piazza Risorgimento e daremo vita a un grande polo del gusto che da via Roma e via Budetti si congiungerà a via Tevere e al nostro centro storico. Completeremo la riqualificazione di Sant’Antonio, Pagliarone e Picciola e nel centro Aai creeremo le condizioni per un grande polo sportivo con un percorso ciclo-pedonale fino alla stazione ferroviaria. Valorizzeremo i nostri impianti sportivi e torneremo attrattori per i residenti di altre città. A Faiano, insieme alla riqualificazione dell’ex convento, realizzeremo Piazza San Benedetto, dedicata al nostro patrono, per rafforzare il nostro senso di appartenenza”.

“Con l’aiuto dei cittadini – ha proseguito il candidato Sindaco Francesco Pastore – favoriremo una rivoluzione del sistema di raccolta rifiuti incrementando la differenziata e installando un’isola ecologica. Daremo più certezze alla nostra Comunità sul fronte della sicurezza con un sistema di monitoraggio ancora più efficiente. Concretizzeremo un piano straordinario della manutenzione e riorganizzeremo i servizi comunali, spalancheremo le porte ai cittadini, creeremo opportunità lavorative e non abbandoneremo chi ne ha bisogno. Non perderemo nemmeno un giorno del nostro tempo perché questa candidatura nasce da un percorso politico chiaro che recepisce quanto di buono è stato fatto, ma è teso ad aprire una nuova pagina”.

“Adotteremo – ha ribadito Francesco Pastore – definitivamente il nuovo Piano urbanistico comunale che prevede un piano di sviluppo per la Marina di Pontecagnano Faiano e l’intera area al di sotto della strada ferrata perché il recupero di questa zona passa necessariamente dalla nuova pianificazione. E chiederò alle nostre delegazioni parlamentari poteri speciali, perché con quelli ordinari non si risolvono tutti i problemi del nostro litorale. Ancora, tuteleremo con tutte le nostre forze anche quelle famiglie alle quali, per il futuro dell’aeroporto, si vogliono espropriare terre, case e sacrifici senza alcun confronto. E metteremo al centro del dibattito politico l’istituzione della Zona Economica Speciale che è una grande opportunità per questo territorio. Ogni giorno difenderemo l’autonomia di questa fantastica Città al contrario di chi è impegnato in queste ore alla sua piena annessione politica”.

 

“Nel bene e nel male – ha concluso –mi sono sempre assunto le mie responsabilità. E chiedo pubblicamente scusa se ho commesso qualche errore, ma l’ho fatto sempre in buona fede e per il grande amore e affetto che nutro da sempre verso questa Città e verso tutti voi. Vinciamo insieme”.