Edith Stein, letta e raccontata a Vietri

Continuano gli appuntamenti con “La vetrina della Congrega Letteraria” a Vietri. Venerdì 29 gennaio: “Questa è la verità! Una Santa ad Auschwitz” di Edith Stein

Si annuncia il secondo appuntamento de “La vetrina della Congrega Letteraria” a Vietri sul Mare con le parole di Edith Stein. L’incontro, organizzato in collaborazione con il Circolo della stampa e stampa estera Costa d’Amalfi e con il patrocinio del Comune di Vietri sul Mare – ed in particolare dell’assessorato alla cultura, retto da Giovanni De Simone –  si terrà venerdì 29 gennaio, alle 17:00, presso l’Arciconfraternita della SS. Annunziata e del SS. Rosario di Vietri sul Mare.

La serata sarà dedicata alla presentazione del libro “Questa è la verità! Una Santa ad Auschwitz – Edith Stein” dell’autrice Carla Romano, dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo “Alfonso Pinto” di Vietri sul Mare.

Edith steinEdith Stein, filosofa ebrea, allieva di Husserl e di Scheler, intelligente e vivace, nel 1910 si iscrisse all’Università di Breslavia, unica donna a seguire, in quell’anno seguì i corsi di filosofia. Nell’estate del 1921, Edith lesse – in una sola notte – la Vita di Santa Teresa d’Avila. Nel chiudere il libro alle prime luci del mattino, dovette confessare a se stessa: “Questa è la verità!”. Si convertì alla religione cattolica e ricevette il battesimo qualche mese dopo con grande dolore della famiglia. Poco dopo Edith divenne monaca carmelitana. Nonostante ciò fu deportata ad Auschwitz e lì morì. Nel saggio l’autrice illustra chiaramente il messaggio della Stein circa la posizione della donna nella società moderna: un messaggio coraggiosamente lanciato circa ottanta anni fa in un clima di dichiarato anitfemminismo.

La presentazione del libro si aprirà con i saluti istituzionali dell’amministrazione comunale. L’incontro sarà moderato dal giornalista Aniello Palumbo, con gli interventi del vicesindaco Antonietta Raimondi, di Don Mario Masullo e del professor Antonio Gazia.