Eboli, via libera alla realizzazione di due rotatorie



bullismo

 

Eboli, via libera alla realizzazione di due rotatorie. Approvato inoltre il regolamento comunale per la rottamazione delle cartelle esattoriali

Eboli, sistemazione del traffico attraverso la realizzazione due rotatorie, garantendo scorrevolezza al transito e nuova sicurezza, ed estensione delle agevolazioni per il pagamento di cartelle dei tributi inevase. Sono i due provvedimenti che l’Amministrazione comunale ha portato all’approvazione del Consiglio e che il civico consesso ha deliberato all’unanimità.

«Abbiamo voluto approvare il regolamento per la rottamazione delle cartelle, che consente al Comune di Eboli di aderire alla possibilità di estendere le agevolazioni per chi deve ottemperare alle ingiunzioni di pagamento nel versamento dei tributi – spiega il sindaco, Massimo Cariello -. Inoltre, abbiamo deliberato la realizzazione di due nuove rotatorie, in punti nevralgici del traffico, per garantire ordine alla circolazione e sicurezza per i cittadini. In questo modo sistemiamo anche alcune aree periferiche e densamente popolate, come zona Epitaffio e Sant’Andrea. Un grande lavoro coordinato dagli assessori Di Benedetto e Saja, che insieme con l’intera maggioranza hanno garantito attenzione per il territorio e per i cittadini».

La cosiddetta rottamazione delle cartelle costituisce un importante vantaggio per i cittadini. «Abbiamo esteso le agevolazioni alle ingiunzioni giunte fino allo scorso ottobre, garantendo nuovi termini a chi ne ha bisogno – spiega il vicesindaco, Cosimo Pio Di Benedetto -. E’ una scelta precisa che l’Amministrazione ha messo in campo, dando la possibilità, a chi aderirà, di pagare solo la sorta capitale, abbattendo le sanzioni che rappresentano il 50% circa». Per quanto riguarda gli interventi sul territorio, l’Amministrazione comunale ha chiesto ed ottenuto il via libera del Consiglio per la realizzazione di due rotatorie che sistemeranno la viabilità e garantiranno la sicurezza. «Si tratta del quinto intervento nel programma Piano delle Città – ricorda l’assessore ai lavori pubblici, Matilde Saja -. Abbiamo voluto due rotatorie e non solo una, perché l’area dell’asse viario è ormai un’arteria urbana ed il traffico deve essere regolato al meglio, specie per motivi di sicurezza. Si tratta d un intervento di centinaia di migliaia di euro, che garantirà lavoro, circolazione regolamentata e nuova sicurezza per i cittadini».

 

Leggi anche