Eboli: ordinata la demolizione dell'”Imperia”, l’ultima discoteca abusiva

eboli

La Procura di Salerno ha dato l’ok al comune di Eboli per procedere all’abbattimento della struttura abusiva dell’ex discoteca “Imperia”, luogo iconico dell fulgore anni ’80 tra feste, irregolarità e criminalità

La procura della Repubblica di Salerno ha ordinato al comune di Eboli di procedere alla demolizione dell’ex “Imperia”, celebre discoteca degli anni ’80 e ultima struttura abusiva presente sulla litoranea ai confini con Battipaglia. La notizia è stata riportata dal quotidiano La Città.

Il locale, disteso su 400 metri di irregolarità edilizia, si trova difronte ai lidi B38 e Made in Italy. Insieme al vecchio night, verranno abbattute anche altre case abusive. L’operazione verrà coordinata dai vigili urbani e dagli uffici comunali e, a breve, verrà individuata una impresa che assumerà l’incarico per procedere all’intervento di demolizione. Insieme a tanti altri locali notturni, come il “Tre Ruote” e “Il Ranch”, era il simbolo non solo della movida degli anni ’80, ma anche dell’abusivismo edilizio, dello strapotere della criminalità organizzata radicata tra i territori di Eboli e Battipaglia e della complicità silenziosa della politica. Di tutte le vecchie strutture abusive, oggi rimane in piedi solo l'”Imperia”, anche se ancora per poco.

A tal riguardo il sindaco Massimo Cariello: “I proprietari ci hanno fatto sapere che con i loro macchinari provvederanno ad abbattere la discoteca. Siamo il comune leader in provincia di Salerno, quello che stanzia più soldi per abbattere le opere abusive. In tre anni abbiamo stanziato 1.3 milioni di euro. Continueremo su questa strada, nessuno ci fermerà“.