Eboli, arresto per furto di un furgone dotato di satellitare

Ad Eboli il furto di un mezzo dotato di antifurto satellitare: il tracciato ha condotto i militari presso il domicilio del responsabile

L’episodio si è verificato nel primo pomeriggio di oggi, quando G.I., classe ’86, di Eboli è stato tratto in arresto per ricettazione.

eboliUn cittadino salernitano denunciava presso la Questura di Salerno il furto del proprio furgone che, sfortunatamente per il malvivente, era dotato di antifurto satellitare.

Da una disamina del tracciato si localizzava la posizione del furgone che risultava fermo in zona Campolongo.

Dopo aver individuato il mezzo, i militari della stazione di Santa Cecilia si sono recati sul posto, prelevando il mezzo e portandolo in Compagnia in attesa che il proprietario arrivasse a riprenderlo.

Giunto il proprietario in caserma veniva appurato che il mezzo era vuoto e che mancava tutto il materiale edilizio al suo interno, per un valore di circa 60.000€.

Un’ulteriore e più approfondita analisi del tracciato del furgone per individuare le eventuali soste fatte tra Salerno (dove era stato rubato) e Campolongo (dove era stato rinvenuto), ha consentito i militari di individuare l’abitazione di G.I.

Nel cortile, la vittima riconosceva gran parte della propria merce e, dopo aver effettuato una perquisizione, tutto il materiale che era contenuto nel furgone veniva restituito all’avente diritto.

Il colpevole è stato condotto in caserma per l’espletamento delle formalità di rito e successivamente tradotto presso la propria abitazione al regime degli arresti domiciliari.

Articolo precedenteNasconde eroina nelle scarpe, in manette 26enne a Montecorvino Rovella
Prossimo articoloSalerno, evade dai domiciliari per festeggiare San Matteo. Arrestato
Avatar
Classe 1993, Laureata con lode in Lettere moderne presso l'Università degli Studi di Salerno, discutendo una tesi dal titolo "Aspetti dello sperimentalismo ovidiano: ars amatoria e remedia amoris". Attualmente impegnata nel corso di laurea magistrale in Filologia moderna. «M’abbandono all’adorabile viaggio: leggere, vivere dove guidano le parole», afferma Paul Valery e allo stesso modo, appassionata di lettura e di scrittura, credo fermamente nell'importanza e nella capacità persuasiva delle parole. Scrivere, per me, significa condividere: partecipare insieme, offrire del proprio ad altri, un'esperienza che affratella e, se vissuta da più punti di vista, più ricca, fertile di discernimento, di emozione comunicante, tutto ciò che la collaborazione con il team di Zerottonove, sono sicura, mi donerà. Propositiva, caparbia, sono attratta dalla possibilità di arricchire sempre più il mio bagaglio culturale, abbracciando qualsiasi esperienza che, nei limiti del possibile, si presenti, mai rinunciando a priori, perché ogni esperienza potrebbe essere un'occasione di svolta.