Diele al Tribunale di Salerno, il padre di Ilaria Dilillo “Non gli stringerò mai la mano”



Diele
Fonte foto: tgcom24

“Non stringo la mano all’uomo che ha ammazzato mia figlia” ha detto ieri in tribunale a Salerno il padre di Ilaria Dilillo, la donna deceduta lo scorso giugno dopo essere stata investita dall’attore romano Domenico Diele. Le amiche urlano “Assassino!”

Tensione tra i corridoi del Tribunale di Salerno nella giornata di ieri. Nicola, Il padre di Ilaria Dilillo, la 48enne salernitana che perse la vita lo scorso 24 giugno dopo essere stata travolta dall’auto di Domenico Diele, ha espresso parole sprezzanti nei confronti di quest’ultimo.

Non stringerò mai la mano all’uomo che ha ammazzato mia figlia, è quanto ha dichiarato il padre della vittima. Come si apprendere da Salerno Today, forte è stato anche il dolore manifestato dalle amiche di Ilaria, che hanno accolto l’arrivo dell’attore romano a suon di grida amare. “Assassino, assassino!” e “Vergogna, bastardi“, mentre l’imputato si avviava verso l’uscita a conclusione dell’incontro.

Udienza preliminare slitta al 12 marzo

Nel frattempo, a Palazzo di Giustizia, il gup Piero Indinnimeo ha chiesto una nuova perizia tecnica che accerti le condizioni psicofisiche di Diele nel momento dell’incidente. Pertanto, l’udienza preliminare è stata posticipata al giorno 12 marzo.

Leggi anche