Detenzione e spaccio tra Valle dell’Irno e Agro: 9 arresti

sala consilina

L’operazione ha riguardato i comuni di Mercato San Severino, Castel San Giorgio, Fisciano e Siano. Le indagini, avviate nel 2018, hanno portato all’arresto di 9 indagati

Nella mattinata odierna, in Mercato San Severino, Castel San Giorgio, Fisciano e Siano, personale della Compagnia Carabinieri di Mercato San Severino diretta dal Maggiore Alessandro Cisternino, ha eseguito un’ordinanza cautelare personale emessa dal GIP su richiesta della Procura della Repubblica nei confronti di nove indagati (4 in carcere, 2 arresti domiciliari e 3 divieto di dimora nella provincia di Salerno).

I soggetti sono stati ritenuti responsabili, a vario titolo, di concorso in detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti del tipo eroina e cocaina, commessi in Mercato San Severino, Castel San Giorgio e Siano.

Le indagini, avviate nell’ottobre 2018 e svolte dal Nucleo Operativo dei Carabinieri, hanno consentito di disarticolare un importante, ben congegnato e radicato meccanismo criminale dedito allo smercio di droga. Le attività investigative hanno consentito di documentare le responsabilità degli indagati in ordine a numerosi episodi di spaccio di cocaina ed eroina, approvvigionate nell’hinterland napoletano e smerciate nei comuni di Mercato San Severino, Castel San Giorgio e Siano. Le misure cautelari odierne si aggiungono agli arresti operati dalla P.G. in flagranza di reato nei confronti di 6 corrieri sorpresi nell’atto di trasportare la sostanza stupefacente suddivisa in involucri sigillati composti da grammi 50 di cocaina e grammi 110 di eroina.