HomeAttualitàDe Luca all'attacco: "La libertà di diffondere il virus non è concessa"

De Luca all’attacco: “La libertà di diffondere il virus non è concessa”

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
492,457
Totale Casi Attivi
Updated on 29 November 2022 12:33
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

De Luca contro i no-vax: “Nessun tampone gratis”

Consueto appuntamento riservato alla cittadinanza per il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca che, senza mezzi termini, è entrato subito in tackle contro i no vax:

“Quali sono le motivazioni dei no green pass e dei no vax? Dieci mesi fa le motivazioni erano di carattere sanitario. Parlavano di un vaccino privo di un’ autorizzazione definitiva ma solo provvisoria. Oggi le autorizzazioni delle autorità sanitarie sono definitive.

“Dal punto di vista sanitario- continua De Luca– non vi è più nessun motivo per non vaccinarsi. La terza questione si lega ad un problema di libertà. La libertà di diffondere il virus non è concessa. Questa si chiama irresponsabilità non libertà. Qualcuno intende come diritto alla libertà quello di andare a lavorare senza vaccino. Possono essere positivi anche i vaccinati ma i non vaccinati presentano un’aggressività del contagio 10 volte superiore”.

Da una parte quindi la confusione e il libero arbitrio di poter trasmettere il contagio e dall’altra, invece, la questione della gratuità dei tamponi che secondo De Luca devono rimanere a pagamento.

Perché deve pagarlo lo Stato se ti offre la possibilità di farti gratuitamente il vaccino? Le tue fisime, i tuoi sfizi te li paghi. Ci manca solo che si chiede allo Stato il cornetto e il cappuccino offerto al Bar. Se abbiamo milioni di non vaccinati è tecnicamente impossibile fare ogni 48 ore i tamponi a tutti quanti. Quell’85% di cittadini responsabili che cosa dovrebbero dire? Non vi è nessuna motivazione di carattere libertario o di carattere egualitario per dire mi paghi tu i tamponi e io faccio il mio comodo”.