Criminalità e droga nella Valle dell’Irno, arresti e denunce

Mercato San Severino: contrasto alla criminalità, 5 arresti e 7 denunce dei Carabinieri più alcune segnalazioni per uso di sostanze stupefacenti

Contrasto alla criminalità nella Valle dell’Irno. I Carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino diretti dal capitano Alessandro Cisternino hanno eseguito 5arresti, 7 denunce a p.l. e 2 segnalazioni per uso di sostanze stupefacenti. I particolari.

A Mercato San Severino è stato eseguito un provvedimento restrittivo in carcere a carico di due pregiudicati già agli arresti domiciliari presso una comunità terapeutica, responsabili di violazioni alla prescrizioni, segnalate nel corso dei controlli da parte delle pattuglie dell’Arma. A Siano sono stati eseguiti due provvedimenti di espiazione pena nei confronti di due pregiudicati del posto condannati alla pena detentiva di anni 4 ed anni 3 per tentata estorsione commessa a Castel San Giorgio.

A Pellezzano è stato eseguito un provvedimento di espiazione pena nei confronti di un uomo del posto condannato alla pena detentiva di anni 2 per reati tributari. A Mercato San Severino e Castel San Giorgio sono stati denunciati e proposti per l’emissione del foglio di via 5 pregiudicati provenienti dall’interland napoletano sorpresi mentre si aggiravano con fare sospetto nel cuore della notte nei pressi di abitazioni, esercizi commerciali e garage.

A Fisciano sono stati segnalati alla Prefettura di Salerno due giovani sorpresi con piccole quantità di sostanze stupefacenti del tipo leggero. Sul corso principale di Mercato San Severino gli equipaggi dell’Aliquota Radiomobile hanno deferito in stato di libertà due giovani del posto poiché a bordo di un potente scooter e senza casco protettivo non hanno ottemperato all’alt imposto dal capopattuglia dando vita ad un inseguimento per il centro del paese conclusosi con il sequestro del motociclo, risultato sprovvisto della prevista copertura assicurativa e le relative contestazioni alle Autorità competenti. Mercato San Severino 29 novembre 2016.