HomeAttualitàCostiera, Ilardi scrive all'Anas: "Urgono modifiche a targhe alterne"

Costiera, Ilardi scrive all’Anas: “Urgono modifiche a targhe alterne”

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
914,928
Totale Casi Attivi
Updated on 12 August 2022 23:01
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Il presidente della Federalberghi Salerno Antonio Ilardi ha inviato una lettera al Responsabile Area Compartimentale Anas Campania: “Urgono modifiche alla norma delle targhe alterne”

Antonio Ilardi, Presidente Provinciale di Federalberghi, contesta la decisione dell’Anas, supportata dalla Prefettura di Salerno, di applicare il sistema delle targhe alterne per percorrere la Costiera Amalfitana. Con una lettera, inviata ai vertici dell’Anas e riportata da Agenda Politica, chiede di rivedere la decisione, fortemente penalizzante per l’economia turistica della zona.

La lettera integrale

“In riferimento all’ordinanza ANAS numero 340/2019, che disciplinerà da oggi 15 giugno il transito in costiera amalfitana, Le richiediamo, a seguito di riflessione maturata in seno al Consiglio Direttivo condivisa con la base associativa, di valutare una modifica del dispositivo, in modo che siano sempre consentiti, indipendentemente dalla targa del proprio veicolo:

  1. il rientro alle rispettive residenze di quanti pernottano nelle strutture ricettive dei comuni interessati dal provvedimento;
  2. il transito dei lavoratori in forza alle aziende della costiera amalfitana non residenti in tale territorio.

Non le sfuggirà, infatti, che l’attuale formulazione non consente:

A. ai turisti di raggiungere con la propria autovettura le località interessate dal provvedimento per soggiorni di una sola notte, o anche di più notti se in numero dispari, per i quali risulta di fatto impedito il rientro alle rispettive residenze, arrecando danni ingenti al settore che più ha sofferto le conseguenze della pandemia da COVID-19;

B. ai lavoratori non residenti in costiera amalfitana di recarsi in azienda con veicoli privati, assolutamente indispensabili a causa dei turni di lavoro spesso non coincidenti con gli orari delle corse del trasporto pubblico locale via terra.
Le saremmo, pertanto, grati ove volesse riconsiderare l’attuale ordinanza prevedendo le modifiche riportate ai precedenti capi 1 e 2.

La preghiamo, infine, di volere organizzare la più ampia e capillare opera di informazione del dispositivo di traffico vigente, mediante semplici ed intellegibili supporti promo-informativi, da diffondere anche a tutte le società di autonoleggio operanti in Campania.
Restiamo a Sua disposizione anche per le vie brevi o per un incontro anche on-line
.