Baronissi, il consigliere De Simone:‘’Pronti ad agire per vie legali contro la Giunta’’



Il duro attacco del consigliere di Rifondazione Comunista contro l’amministrazione

consigliere de simone

Una richiesta di risarcimento danni a favore del comune che lo stesso ente non ha ancora presentato. E’ il tema che sta animando il dibattito politico a Baronissi da settimane. ‘’Secondo la sentenza depositata il 24 luglio 2013 il Collegio ha stabilito che bisognava procedere alla cancellazione di stati di avanzamento dichiarati falsi identificati dal consulente del Tribunale D’Onofrio relativi alla costruzione di case popolari ad Orignano, Caprecano e Fusara, a suddetta cancellazione bisognava procedere immediatamente alla richiesta di risarcimento danni contro i tecnici Carmine Mottola ed il sindaco dell’epoca, ed attuale, Giovanni Moscatiello ’’ a dichiararlo è il consigliere di opposizione Francesco De Simone che mostra indignato la sentenza del Tribunale di Salerno.

‘’ Ho già chiesto alla segreteria ed ai membri della Giunta se avessero eseguito la richiesta del Tribunale ” – continua il consigliere – ‘’ ma né i funzionari né gli assessori mi hanno risposto. E’ gravissimo che dopo ben sei mesi una precisa disposizione del Tribunale di Salerno non venga nemmeno presa in considerazione.’’ Una  motivazione che secondo De Simone, frenerebbe  l’ente ad eseguire le direttive del tribunale, potrebbe essere l’ineleggibilità per le prossime elezioni di Moscatiello per il danno arrecato all’ente comunale.

Intanto il tempo scorre inesorabile ed il rischio che l’intero procedimento finisca in prescrizione è sempre più concreto. ‘’ Consegnerò, insieme ai consiglieri di Idea Comune una richiesta protocollata per spronare la procedura e se non riceveremo risposta, trascorsi sette giorni, informeremo la Procura della Repubblica che dovrà giudicare su eventuali omissioni di atti d’ufficio. Spero, però, che l’amministrazione comunale non ci costringa a simili provvedimenti.’’ L’intera vicenda si va a sommare a quello che il consigliere definisce un ”disastro amministrativo senza precedenti”, per la situazione debitoria dell’ente alla quale si aggiunge un’elevata tassazione. ‘’ Sono convinto ’’ – conclude De Simone – ‘’che saranno i cittadini ad evitare la decadenza senza fine della nostra città non riconfermando  i politicanti che ci hanno portato a questo sfacelo.’’

Leggi anche