Concerto e visite guidate nel weekend culturale di Baronissi



Arte e spettacolo nella due giorni culturale di Baronissi

Fine settimana con monumenti aperti a Baronissi, nell’ambito delle “Giornate Fai di primavera“, in programma sabato 21 e domenica 22 marzo. Tra le tante “perle” che il territorio salernitano offre, quest’anno che l’associazione culturale ha voluto dare rilievo a quelle custodite nella Valle dell’Irno.

Cinque gli itinerari proposti: sabato 21 marzo, dalle ore 10.00 allefai culturale 12.00, in programma la visita guidata al Convento della Santissima Trinità, a cura di frate Mimmo Dolgetta. Tra i siti scelti dal Fai c’è anche la Villa romana di Sava ed il museo Frac – Fondo regionale di arte contemporanea, che ospita la mostra “Nei margini del lirismo astratto” di Nino Tricarico e che nella serata di domani, alle 20:30, vedrà un concerto  in omaggio a Tricarico del Mezzosoprano Idilia Annese, insieme alla pianista Gilda Parmigiano ed al soprano Marianna Raimo.

Per entrambi i siti, sono previste visite guidate a cura di Archeologando Intour ogni trenta minuti, dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.00. Per gli amanti del trekking, in collaborazione con il Cai, domenica 22 marzo escursione sul monte Bastiglia con partenza da Orignano (prenotazione obbligatoria e assicurazione con Cai Salerno – info@caisalerno.it – cell. 349 4027623).

Palazzo di Città ospiterà, invece, un’importante mostra dedicataculturale ai mestieri della Valle dell’Irno tra ’800 e ‘900 con particolare riguardo all’arte della lavorazione della lana. La mostra offre uno spaccato molto interessante di una delle tradizioni più importanti del territorio di Baronissi, dai tempi delle gualchirie / quàcchiere alle prime industrie di pettinati, coperte, panni monacali e militari.

La mostra espone per la prima volta le testimonianze raccolte dagli eredi dello storico lanificio Michele Napoli e Figli, che operò a Baronissi dalla fine del ‘700 al 1964. Nell’Aula Consiliare del Comune sono in esposizione fotografie, tra cui quelle dei documenti rinvenuti presso l’Archivio di Stato e la Camera di Commercio di Salerno, le Onorificenze conferite al Lanificio, oggetti relativi alla lavorazione, come un telaio a mano in legno e alcune spolette metalliche per telai meccanici, il timbro della Fabbrica di Berritte sarde G.Mari e oggetti d’uso come il torchio. Nel weekend, dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.00, in programma visite guidate ogni 30 minuti a cura di Umberto Landi e Maria Dorotea Napoli.

Non meno importante, come detto, nella serata di domani, sabato 21, il concerto del Mezzosoprano Mezzosoprano Idilia Annese corista del Teatro Petruccelli e dalla pianista Gilda Parmigiano vincitrice di numerosi concerti pianistici e dal soprano Marianna Raimo corista del Teatro Verdi  alle 20:30. Il concerto avrà la durata di sessanta minuti e consta di una prima parte che attinge dal repertorio della tradizione lirica italiana e di una seconda incentrata sulla canzone classica napoletana.

Leggi anche