Cisl Università contro la proposta del sindaco di Vietri



piazza amendola

La Sezione “Giovani” della Federazione CISL Università di Salerno, tramite il suo Responsabile Lucio Amatucci, risponde a muso duro alle dichiarazioni del Sindaco di Vietri Sul Mare, Francesco Benincasa

La delicata questione relativa alla ripartizione dei richiedenti asilo e rifugiati, così come prevede il piano nazionale venuto fuori dall’accordo tra l’Associazione nazionale dei comuni ed il Ministro dell’Interno Marco Minniti, sta destando scetticismo e preoccupazione ed anche in molti comuni del salernitano, la cittadinanza si divide in favorevoli e contrari.

Sulla scia delle ultime dichiarazioni rilasciate dal primo cittadino di Vietri sul Mare, Francesco Benincasa, in cui proponeva un’autotassazione ( pari a 3 euro per ogni abitante ) come soluzione alternativa all’accoglienza dei 23 migranti previsti dallo SPRAR, disappunto arriva dal Responsabile della Sezione “Giovani” della Federazione CISL Università di Salerno, Lucio Amatucci: 

“Esprimo il mio disappunto rispetto alla posizione assunta dal sindaco di Vietri Sul Mare Francesco Benincasa in merito alla proposta di autotassazione per ospitare i 23 richiedenti asilo in un luogo diverso dalla località costiera da lui amministrata. Ritengo che tale posizione non sia in linea con i principi di solidarietà ed  inclusione che devono  caratterizzare una società civile come la nostra, quindi come responsabile della sezione giovani della Cisl Università, ritengo opportuno che ci sia maggiore attenzione da parte del Sindaco Benincasa per i problemi legati allo sviluppo della rinomata cittadina costiera, indirizzando i propri  sforzi anche alla creazione di sbocchi occupazionali per i giovani laureati figli del nostro territorio, in un momento storico di forte difficoltà.”

Leggi anche