Cilento, fidanzati bresciani in arresto per detenzione di stupefacenti



cilento fidanzati bresciani

Una coppia di fidanzati di Brescia, in viaggio verso le località turistiche del Cilento, è stata fermata e sottoposta a controllo dai Carabinieri di Sala Consilina: finiti agli arresti domiciliari con l’accusa di detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti

In Cilento, i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, diretti dal Capitano Davide Acquaviva, hanno arrestato in flagranza di reato una coppia di fidanzati, lei 21enne e lui 24enne, entrambi bresciani, per detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari della Stazione di Buonabitacolo impegnati, unitamente ad altre pattuglie della Compagnia valdianese per il controllo del traffico veicolare sulle principali arterie di collegamento con le località balneari della costa del Cilento, presso l’uscita Padula-Buonabitacolo dell’Autostrada A2 del Mediterraneo, sottoponevano a controllo l’Alfa Romeo Mito con a bordo i due giovani, in quel momento diretti – dichiaratamente per turismo – presso il Golfo di Policastro (SA).

I Carabinieri, insospettiti dall’atteggiamento nervoso dei due, decidevano di sottoporre a perquisizione l’autovettura, rinvenendo – all’interno di una borsa da mare, del vano portaoggetti sul cruscotto nonché al di sotto del posacenere dell’autovettura – complessivamente circa 80 grammi di stupefacenti di vario tipo (cocaina, marijuana ed hashish) nonché circa 600 euro in contanti.

I due arrestati sono stati ristretti agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito per direttissima dinanzi l’Autorità Giudiziaria di Lagonegro (PZ).

Leggi anche