HomeSportCalcioCavese, Martiniello ci sarà domenica: tolta la squalifica

Cavese, Martiniello ci sarà domenica: tolta la squalifica

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
93,017
Totale Casi Attivi
Updated on 3 August 2021 7:37
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

La Corte d’Appello ha accolto il ricorso della Cavese per Martiniello, riducendo da 4 a 2 giornate di squalifica. L’attaccante carica i tifosi e la squadra

Anche Antonio Martiniello torna a gioire insieme alla Cavese. Nella giornata di ieri, la Corte sportiva d’Appello ha accolto il ricorso del club metelliano sulle 4 giornate inflitte all’attaccante. La squalifica era arrivata dopo l’espulsione nella vittoriosa trasferta di Gravina.

La Corte ha ridotto la squalifica da 4 a 2 giornate, rendendo così terminato lo stop per Martiniello. Dunque l’attaccante ci sarà nella sfida di domenica contro il Gragnano in programma al Simonetta Lamberti.

Grande gioia per il centravanti, che con un post su Facebook, ha espresso tutta la sua felicità per l’esito positivo del ricorso: Finalmente posso tornare a combattere con i miei compagni – ha esordito Martiniello – Da domenica torno ad essere uno dei vostri. Voglio ringraziare la società e l’avv. Avagliano per aver condotto brillantemente il ricorso. Chiedo scusa ai tifosi di questa città, che ho a cuore dal primo giorno in cui ho messo piede. Forza Cavese!“.

Ora per il tecnico Bitetto ci sarà l’imbarazzo della scelta: tornare al 4-3-3 oppure riconfermare il 3-5-2 che ha fatto bene nell’ultime due uscite vincenti contro Taranto e Fulgor? Tutto dipenderà dalle condizioni di Pietro Tripoli, che nelle ultime due partite è rimasto in panchina per problemi fisici.

Se l’attaccante dovesse farcela, sarebbe Fabbro a mettersi la pettorina, dopo le ultime partite da titolare. Per il resto, non ci dovrebbero essere altre variazioni. Domenica sarà caccia alla nona vittoria consecutiva e al primato del Potenza, ora distante solo un punto. Prima del rush finale per il titolo d’inverno, ormai non più un miraggio.