Cava, un asilo nido in un progetto nazionale



Cava de’ Tirreni – L’asilo nido di via Carillo è stato inserito nel progetto di Ricerca Nazionale su “I Disturbi Alimentari nell’Infanzia”

Cava de’ Tirreni, l’asilo nido comunale di via Carillo è stato inserito nel progetto di Ricerca Nazionale su “I Disturbi Alimentari nell’Infanzia“. A renderlo noto, Autilia Avagliano, assessore alle Politiche Sociali, che ha dichiarato: «Il nostro asilo nido è uno dei pochi asili che gestisce, direttamente, la mensa scolastica e applica la dieta mediterranea con il menù redatto da un nutrizionista e con possibilità di personalizzarlo in base ad eventuali esigenze soggettive. I ricercatori dell’Università hanno valutato, positivamente, questo aspetto e, quindi, hanno selezionato il nostro asilo per l’indagine a livello nazionale».

CavaIl progetto è coordinato dall’Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile del Dipartimento Salute della Donna, del Bambino e dell’Adolescente, dell’Azienda Ospedaliera Sant’Orsola-Malpighi- Università di Bologna, diretta dal Prof. Emilio Franzoni.

Due le fasi: la prima riguarderà una riunione con i genitori dei piccoli utenti nel corso della quale sarà esplicitato il piano di lavoro e sarà consegnato il consenso informativo che, gli stessi genitori, in caso di accettazione, firmeranno e consegneranno alla direzione dell’asilo nido comunale. La seconda fase consisterà nella ricezione e consegna dei questionari alle famiglie che hanno dato il loro consenso.

Leggi anche