Cava, incontro per discutere sul futuro degli uffici Inps



Cava de’ Tirreni – il sindaco Galdi e il consigliere comunale Sorrentino, hanno incontrato ieri mattina il direttivo regionale Inps per discutere sul futuro degli uffici di Cava

Cava de’ Tirreni – Ieri mattina, il Sindaco avv. Marco Galdi, insieme al Consigliere Comunale, Sabato Sorrentino, si è recato a Napoli per un ulteriore incontro con il dott. Alberto Scuderi, direttore regionale dell’Inps, anche grazie alla mediazione dell’on. Tino Iannuzzi che continua a seguire questa vicenda. Durante l’incontro si è concordata una visita del dott. Scuderi e altri tecnici dell’Inps in città per valutare le soluzioni logistiche che il Comune di Cava de’ Tirreni si è impegnato a mettere a disposizione dell’Inps perché permanga sul territorio almeno un punto per la prima informazione e per consentire la sopravvivenza di uno sportello sia per i pensionati, i disoccupati e gli utenti in genere dell’Inps.

Il 28 gennaio dovrebbe aversi questa visita e in questa occasione si verificherà concretamente la possibilità di continuare a garantire il servizio per i cittadini di Cava de’ Tirreni.

CavaOggi, 13 gennaio, il consigliere comunale Sabato Sorrentino chiederà al direttore provinciale dell’Inps dott.ssa Gabriella Zaccaria, e il sindaco appoggia questa richiesta, che il trasferimento di tutti gli uffici sia prorogato per consentire per il momento una continuità nel servizio su Cava, onde evitare che già da gennaio con il trasferimento al polo di Nocera Inferiore, si lasci sprovvista dei servizi Inps una città così grande come quella di Cava de’ Tirreni.

Brutto colpo per i cittadini cavesi questo, specie per gli anziani che si ritroveranno privati sul proprio territorio, di un servizio essenziale come quello della previdenza sociale.

Leggi anche