Cava de’ Tirreni, iniziata la sperimentazione delle telecamere per i rifiuti



Cava de' tirreni, comitato sicurezza

Al via l’operazione sorveglianza per la lotta contro il rilascio di rifiuti illeciti a Cava de’ Tirreni; l’Assessore Senatore: “Sanzioni esemplari per incivili”

Sono operative le telecamere di sorveglianza per il controllo sul territorio di Cava de’ Tirreni del conferimento dei rifiuti. Il servizio di sperimentazione avviato su iniziativa dall’assessore all’Ambiente, Nunzio Senatore e in collaborazione con l’Assessorato alla Polizia Locale e la Metellia Servizi.

L’installazione delle telecamere nei punti di maggiore criticità è curata dalla Polizia Ambientale che sta raccogliendo già numerosi dati sulle infrazioni da parte di quanti ad ogni, ora del giorno e della notte, sversano di tutto e fuori dalle regole. Dai controlli che si stanno effettuando con le telecamere piazzate in più punti del territorio, sono già molte le persone che sono cadute nella rete e saranno sanzionate a norma di legge.

Siamo tra i Comuni ricicloni d’Italia, eppure dobbiamo subire l’inciviltà di quanti non solo non rispettano le regole della raccolta differenziata, ma neppure i cittadini cavesi corretti – afferma l’Assessore Nunzio Senatore Per contrastare questi atteggiamenti, che producono danni rilevanti in termini anche economici sui costi di gestione e quindi sulle tasche di ogni singolo cittadino, stiamo attivando ogni mezzo, avvalendoci di strumenti tecnologicamente avanzati, per un controllo quanto più efficace possibile e sanzionare in maniera esemplare gli incivili”.

Leggi anche