Cava de’ Tirreni, spacciava cannabis indica: arrestato un ventenne



CAVA DE’ TIRRENI – I poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza, nell’ambito di un’articolata operazione di Polizia condotta con specifica attività info-investigativa tesa a far luce sul consumo e sullo spaccio di droghe leggere, hanno arrestato P. D.M., un ventenne di Cava de’ Tirreni ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cannabis indica. Nel corso delle indagini, gli agenti della Polizia di Stato hanno appreso che il giovane era divenuto uno dei canali di rifornimento dei consumatori di droghe leggere nella città metelliana, favorito dalla posizione strategica della sua abitazione, ubicata in zona riservata del centro storico cittadino.

Effettuate le opportune verifiche, i poliziotti hanno accertato che P. D.M. riforniva gli acquirenti prelevando lo stupefacente all’interno del garage situato di fronte all’abitazione. L’appostamento degli agenti ha consentito loro di intervenire al momento opportuno e di perquisire il giovane e i luoghi, trovando e sequestrando la droga. In particolare, in una valigetta nella camera da letto, è stata trovata l’attrezzatura usata per pesare e confezionare la cannabis indica, tra cui un bilancino di precisione, bustine in plastica per singole dosi, cellophane per imballare la droga e la somma di 300 euro.

Nel garage i poliziotti hanno rinvenuto altra cannabis indica confezionata in pacchetti più grandi, da destinare alla vendita “all’ingrosso”, per un peso complessivo di circa 160 grammi. P. D.M. è stato pertanto arrestato in flagranza di reato e condotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Leggi anche