Cava de’ Tirreni: sanzioni amministrative a locali pubblici della movida cavese



Nell’ambito dei servizi organizzati dalla Polizia locale, retta dal dirigente Antonino Attanasio e al comando del tenente colonnello Giuseppe Ferrara,  su input dell’Amministrazione comunale, per far rispettare ordinanze e regolamenti comunali in materia di locali pubblici è stato predisposto nella tarda serata di ieri, venerdì 16 agosto, un coordinato intervento di controllo dei numerosi esercizi pubblici del centro storico, al fine di frenare qualsiasi tipo di abuso e irregolarità.

A tale scopo la pattuglia annonaria al comando del tenente Franco Ferrara, ha controllato tutti i locali  del centro storico protagonisti delle notti della “movida cavese”, elevando al termine delle verifiche quattro verbali ad altrettante attività commerciali comminando loro sanzioni amministrative per un importo di cento euro cadauno per omesso e/o incompleto pagamento della Tosap, tassa sull’Occupazione del suolo pubblico, occupato abusivamente da loro suppellettili (tavolini e sedie). Due dei locali sono in via Parisi, gli altri due lungo il corso Umberto I. Per tutti loro è scattata la prima sanzione amministrativa.

Secondo i nuovi regolamenti comunali in materia di movida se dovessero essere verbalizzati ancora scatteranno sanzioni accessorie più gravi di quella amministrativa, fino ad arrivare alla temporanea chiusura degli esercizi.

 

Leggi anche