Cava De’Tirreni, la Giunta si costituisce parte civile nel processo Maiorano

piano di zona

La decisione è stata presa nella giornata di oggi durante una consueta seduta pomeridiana. “Interpretato e dato seguito ad un sentimento dell’intera comunità di Cava De’ Tirreni”, è stato il commento del primo cittadino Vincenzo Servalli

Nella seduta di oggi pomeriggio, giovedì 10 maggio, la Giunta comunale di Cava De’ Tirreni ha deliberato di costituirsi parte civile nel procedimento penale di confronti Salvatore Siani, per l’efferato omicidio condotto ai danni della moglie Nunzia Maiorano, madre di tre figli, il 22 gennaio scorso.

La decisione è stata assunta anche in ossequio all’articolo 6 dello Statuto comunale che riconosce i diritti fondamentali della persona umana.

“Abbiamo dato seguito ed interpretato il sentimento dell’intera comunità cavese” – afferma il Sindaco Vincenzo Servalli – “rimasta scossa per un delitto atroce che ha distrutto una famiglia. Non è tollerabile il ricorso alla violenza in nessuna forma e il femminicidio è certamente una barbarie che bisogna combattere tutti insieme. La mobilitazione che è seguita all’omicidio di Nunzia ha visto la nostra comunità unita come non mai ed è questo il valore che dobbiamo perseguire sempre”