Home Territorio Cava de' Tirreni Cava de’ Tirreni: la Polizia di Stato arresta uno spacciatore

Cava de’ Tirreni: la Polizia di Stato arresta uno spacciatore

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
514,660
Totale Casi Attivi
Updated on 14 April 2021 21:31
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

La polizia di Cava de’ Tirreni ha arrestato un 46enne per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, nonché possesso di oggetti atti ad offendere senza giustificato motivo

Nella notte del 20 febbraio, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni – Sezione Volanti, hanno tratto in arresto un uomo originario dell’agro nocerino-sarnese, M. S. di 46 anni, pluripregiudicato per reati in materia di stupefacenti e contro la persona, in quanto resosi responsabile dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente nonché di possesso di oggetti atti ad offendere senza giustificato motivo.

Il fatto

Nel corso di un controllo volto alla prevenzione e repressione dei reati, in particolare lo spaccio di sostanze stupefacenti da parte di soggetti provenienti dai comuni dell’agro-nocerino sarnese e del napoletano, gli agenti della Sezione Volanti, nella tarda serata, hanno intercettato all’interno dell’area di servizio nei pressi del casello autostradale di Cava de’ Tirreni un’autovettura utilitaria, già attenzionata in ambito locale. Dopo un breve appostamento per osservare eventuali attività illecite, monitorando i veicoli in entrata ed in uscita dalla predetta area di servizio, i poliziotti avevano notato entrare un uomo appiedato che, proveniente dal retro dell’area di servizio, era diretto verso la vettura con a bordo un altro occupante che si accingeva a scendere dal veicolo.

L’uomo, accortosi della presenza delle pattuglie, improvvisamente ha cambiato direzione nascondendosi dietro al lavaggio autovetture, presente nella predetta area di servizio, facendo perdere la proprie tracce, mentre gli agenti intervenivano per bloccare l’uomo alla guida dell’utilitaria. Lo stesso all’atto del controllo mostrava segni di insofferenza e opponeva resistenza alla perquisizione, cercando di divincolarsi dalla presa degli agenti, che hanno riuscito comunque a bloccarlo e sottoporlo a perquisizione personale, estesa anche al veicolo sul quale viaggiava.

All’interno del veicolo sono stati rinvenuti, in un vano creato ad hoc nella parte centrale dell’abitacolo, e più precisamente sotto la copertura in plastica del freno a mano, 9 pallini di sostanza stupefacente del tipo crack, confezionati in altrettanti involucri di cellophane di colore bianco; all’interno del vano porta oggetti lato conducente, un coltello a serramanico in ferro della lunghezza totale di 15 centimetri e di lama di 7 centimetri; all’interno della tasca anteriore destra dei pantaloni una somma di denaro suddivisa in banconote di piccolo taglio. Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato tratto in arresto e condotto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per il successivo giudizio direttissimo. È stata elevata a suo carico la sanzione amministrativa per violazione delle norme di contenimento del contagio da Covid-19, per esser stato colto fuori dalla propria abitazione oltre le 22:00.