Cava de’ Tirreni: la Campana del Castello “non suona più”, colpa dei ladri



Cava de’ Tirreni – Il celebre Castello di Sant’Adiutore è stato vittima di un furto. Purtroppo lunedì notte è stata trafugata la sua storica Campana, simbolo di fede e motivo di orgoglio per tutti i cavesi.

Incredulità e rabbia, tanta rabbia da parte dei soci del comitato di Montecastello, indignati per questa perdita. Non è il valore economico che li affligge bensì quello affettivo, è un pezzo importante della tradizione storica della città ad essere stato profanato.

Anche i cittadini esprimono la propria indignazione per aver perso uno dei simboli più amati. Già anni fa ignoti avevano tentato di rubare la campana, ma grazie al tempestivo intervento dei carabinieri fu possibile evitare il misfatto. Questa volta però è andata diversamente, non è stato possibile anticipare o quanto meno sorprendere i balordi.

Quel tanto caro “din don” che scandiva le “funzioni” al Castello, che rintoccava gli eventi sacri del SS. Sacramento ogni estate, ricordando a tutti il miracolo della peste, non c’è più. Possiamo solo sperare che qualcuno abbia visto qualcosa e che avvisi le autorità competenti, così da agevolare le indagini.

Leggi anche