HomeAttualitàCava de' Tirreni, il via al nuovo piano di sosta e traffico....

Cava de’ Tirreni, il via al nuovo piano di sosta e traffico. Attenzione alla disabilità

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
87,710
Totale Casi Attivi
Updated on 21 June 2021 15:31
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Nell’ambito del redigendo nuovo piano della sosta e traffico, massima attenzione alle persone con disabilità

Presso il Comando della Polizia Locale di Cava de’ Tirreni si è tenuto un incontro con l’osservatorio cittadino sulla condizione delle Persone con disabilità per discutere delle diverse problematiche relative alla sosta e l’utilizzo dei contrassegni riservati alle persone con disabilità.

Alla riunione presieduta dall’Assessore alla Polizia Locale Germano Baldi, hanno partecipato il Presidente dell’Osservatorio Vincenzo Prisco, la Cooperante per la disabilità Anna Ferrara, il Responsabile del servizio segnaletica e traffico della Polizia Locale cap. Michele Lamberti, il Presidente della Metellia Servizi Giovanni Muoio, il tecnico incaricato dell’aggiornamento del Piano del traffico Claudio Troisi.

Tra i temi trattati gli adeguamenti al rilascio del CUDE (Contrassegno Unificato Disabili Europeo), con la possibilità di indicare anche altre targhe e gli accertamenti sull’uso improprio del contrassegno da parte di persone diverse dal titolare che sostano negli stalli riservati alle persone con disabilità per utilità personale. Saranno adottate misure più rigide e maggiori controlli da parte della Polizia Locale e anche nuove tecnologie, come i rilevatori elettronici, per impedire l’occupazione degli stalli assegnati. Regolamentata anche la sosta sulle strisce blu da parte dei titolari del CUDE.

L’Osservatorio cittadino sulla condizione delle Persone con disabilità è il nostro interlocutore privilegiato in tema di predisposizione del nuovo piano sosta e traffico – afferma l’Assessore Germano Baldi – Un rapporto che l’Amministrazione Servalli ha sempre ritenuto fondamentale anche negli altri campi come per esempio nell’esecuzione dei lavori pubblici. Una collaborazione importante per quanto riguarda le competenze e le istanze dei cittadini che rappresentano, che senz’altro porterà al raggiungimento degli obbiettivi e ad una città vivibile per tutti”.