HomeAttualitàCava de' Tirreni festeggia il Santissimo Sacramento: in serata i fuochi

Cava de’ Tirreni festeggia il Santissimo Sacramento: in serata i fuochi

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
87,710
Totale Casi Attivi
Updated on 21 June 2021 15:31
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

La città di Cava de’ Tirreni celebra la 365.ma edizione dei Festeggiamenti del Santissimo Sacramento: alle 22:30 previsto lo spettacolo pirotecnico

Celebrata stamattina alle ore 11, sulla terrazza inferiore del castello di Sant’Adiutore, da Mons. Orazio Soricelli, Arcivescovo di Amalfi Cava de’ Tirreni, assistito dal parroco della Concattedrale, Don Rosario Sessa, la tradizionale messa per la 365ª edizione dei Festeggiamenti in onore del Santissimo Sacramento, organizzata dall’Ente Montecastello.

Presenti il Sindaco Vincenzo Servalli, il Vicesindaco Nunzio Senatore, l’Assessore alla Cultura, Armando Lamberti, il Presidente dell’Ente Montecastello Mario Sparano ed i vertici dello storico Comitato, il vicequestore Giuseppe Fedele, le Associazioni di Sbandieratori Città Regia, Torri Metelliane e Borgo San Nicolò, i Cavalieri Bolla Pontificia A. D. 1394 e gli Amici di Monte Castello.

Una edizione che per il secondo anno è stata fortemente ridimensionata a causa dell’emergenza sanitaria, come hanno ricordato S. E. Soricelli e il Presidente Sparano, ma che per chi ci crede veramente mantiene intatti i valori della fede e della tradizione.

Abbiamo lottato e stiamo lottando ancora – afferma il Sindaco Servalliieri come oggi, contro le pesti di ogni tempo. Ma Cava è sempre forte con la sua storia e le sue tradizioni. Buona Festa del SS Sacramento a tutti”.

Questa sera alle ore 21, Mons. Soricelli, impartirà la 365ª solenne benedizione alla città, con il Sacro Ostensorio, dai quattro lati della terrazza superiore, così come nel 1656 fece il parroco dell’Annunziata, per implorare al Signore la fine della peste bubbonica che dimezzò la popolazione cavese. La pestilenza si arrestò e da quel momento si è sempre celebrato il miracolo eucaristico. Infine, alle ore 22.30 ritorna lo spettacolo dei fuochi pirotecnici.