HomeAttualitàCava, Bilancio tragico: "Un bagno di sangue per i cavesi"

Cava, Bilancio tragico: “Un bagno di sangue per i cavesi”

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
102,244
Totale Casi Attivi
Updated on 27 September 2021 12:04
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

È stato reso pubblico dall’Amministrazione di Cava de’ Tirreni il progetto di gestione previsionale 2021-2023. “Un bagno di sangue per i cittadini”, scrive La Fratellanza

L’Amministrazione di Cava de’ Tirreni ha reso pubblico il suo progetto di gestione previsionale 2021-2023. Il costo orario dei parcheggi passa da 1,00€ a 2,00€; le tariffe sportive sono aumentate di quattro volte, scrive La Fratellanza.

Di seguito la nota del movimento politico “La Fratellanza”:

“Dal programma e dalle delibere assunte, per gli aumenti delle tasse e delle tariffe, – si legge nella nota – si evince che, in primo luogo, non viene proposta una vera riforma della macchina comunale e che non vi è la volontà di ridurre la spesa corrente.

Attualmente la soglia della spesa del personale dell’Ente è al 40,26% mentre, per la fascia in cui è collocato il Comune di Cava, deve essere al massimo al 27%. Ora occorrerà procedere alla graduale riduzione del costo annuale del personale fino al conseguimento, nel 2025, della soglia prevista. Ecco perché occorre un piano organico per la gestione del personale che non va mortificato ma valorizzato. Un progetto utile per liberare risorse.

Servalli, con le delibere adottate ha stabilito l’aumento delle tasse, l’addizionale comunale all’IRPEF, verrà calcolata, per i redditi imponibili IRPEF superiore a €. 8.000, nella misura unica dell’ 0,8%. Ha altresì aumentato la Tari, la tassa sui rifiuti, e nessuna politica, al momento, si intravede per riorganizzare al meglio la raccolta rifiuti che andrebbe a ridurre il costo di gestione.

Per far quadrare i conti del Comune, L’Amministrazione Servalli ha deliberato, anche, una raffica di aumenti, senza precedenti, di rincari, in alcuni casi fino al 50% per le tariffe.

Il costo orario dei parcheggi passa da €. 1,00 a €. 2,00; le tariffe sportive sono aumentatedi quattro volte.

I cittadini cavesi che si sposeranno presso l’Ufficio di Stato Civile pagheranno €. 50 nei giorni feriali ed €. 200 nei prefestivi e festivi; chi invece celebrerà le nozze nella Sala di Rappresentanza del municipio, dovrà invece pagare €. 200 euro nei feriali e €. 300 nei prefestivi e festivi;

Ma anche morire, costerà di più. I diritti amministrativi per le varie attività, trasporti intercomunali ed extra-comunali, inumazione, esumazioni, sono aumentati del 15%.

Per quanto riguarda i servizi a domanda individuale, gli aumenti sono a dir poco imbarazzanti. La mensa per le scuole avrà un costo mensile minimo di €. 25 e max €. 90,00; la retta dell’asilo nido verrà calcolata non più al 2%, ma al 3% sul reddito ISEE con un minimo che passa dalle attuali €. 150 a €. 250 euro, con un max di €. 570 euro, ex €. 470 euro.

Inoltre sono stati rivisti al rialzo tutti gli oneri di urbanizzazione e aumentate le tariffe sportive di quattro volte.

Per quanto succintamente esposto, La FRATELLANZA non può che manifestare tutto il suo dissenso per un programma triennale che andrà ulteriormente a scaricare, sui cittadini, il risultato di 5 anni di cattiva gestione di Servalli. Conclude La Fratellanza, non si può che stigmatizzare la superficialità con la quale procede questa amministrazione. Sarà una batosta per la cittadinanza. Un ulteriore danno per i cittadini che, saranno costretti ad un ulteriore bagno di sangue”.