Cava: arrestato pregiudicato 61enne di Pagani



roccapiemonte

I Carabinieri hanno revocato la misura cautelare della detenzione domiciliare ad un pregiudicato 61enne di Pagani, ora trasferito presso il carcere di Fuorni

Nelle prime ore della mattina, a Cava de’ Tirreni (SA), i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Salerno hanno eseguito un provvedimento di ripristino della misura della custodia cautelare in carcere, emesso dal Tribunale di Salerno – Sezione del Riesame nei confronti di LAMBERTI Luigi, 61enne di Pagani ma residente a Cava de’ Tirreni, pregiudicato, già detenuto in regime di arresti domiciliari poiché ritenuto responsabile dei reati di “associazione di tipo mafioso”, “estorsione”, “porto e detenzione illegale di armi comuni da sparo”, “danneggiamento”, “incendio”, “detenzione di esplosivi”, “ricettazione”, tutti reati commessi con l’aggravante del metodo mafioso.

Il Lamberti, infatti, a seguito di una vasta attività investigativa condotta dalla Compagnia Carabinieri di Mercato San Severino e dal Nucleo Investigativo di Salerno, scaturita da una serie di episodi a carattere estorsivo consumati, tra il 2009 e il 2010, a Siano e Comuni limitrofi, rivolti a commercianti, piccoli imprenditori e alla sede della locale Amministrazione comunale, in data 31 maggio 2013 era stato destinatario (con altri nove correi) di misura cautelare in carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Salerno, poiché ritenuto elemento affiliato a un’associazione camorristica operante nella zona di Siano (comune della provincia di Salerno), dedita in particolare alle estorsioni mediante attentati incendiari.

arresto 61enne
Arrestato pregiudicato 61enne

In precedenza, il pregiudicato 61enne, a seguito di parziale confessione resa all’Autorità giudiziaria, dal 19 maggio 2014 era stato sottoposto alla misura cautelare della detenzione domiciliare, revocata in data odierna poiché ritenute ancora sussistenti le esigenze cautelari in ordine al reato associativo contestato.

Al termine delle operazioni svolte stamani dai carabinieri, l’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Salerno.

Leggi anche