HomeAttualitàCastel San Giorgio: domenica la premiazione del concorso internazionale

Castel San Giorgio: domenica la premiazione del concorso internazionale

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
2,555,278
Totale Casi Attivi
Updated on 18 January 2022 13:19
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Domenica 16 gennaio alle ore 17:00 nell’aula consiliare del Comune di Castel San Giorgio si terrà la premiazione del concorso “La Reinterpretazione della Tombola Napoletana dal n.1 al n.90”

Nell’aula consiliare del Comune di Castel San Giorgio, domenica 16 gennaio alle ore 17:00, la cerimonia di premiazione del Concorso Internazionale su “La Reinterpretazione della Tombola Napoletana dal n.1 al n.90” giunto alla sua VI edizione.

Organizzata dall’Associazione ” Thule non solo doposcuola” anche quest’anno la mostra concorso itinerante, partita qualche anno fa proprio da Castel San Giorgio, sede dell’importante sodalizio culturale guidato da Concetta Caputo, ha visto la partecipazione di numerosi artisti italiani e stranieri.

Le opere in concorso sono state in esposizione a Giffoni Valle Piana, nei locali del complesso monumentale del Convento di San Francesco dal 5 dicembre 2021 al 9 gennaio 2022. La manifestazione culturale si concluderà domenica 16 gennaio alle ore 17:00 presso l’aula consiliare del Comune di Castel San Giorgio. A proclamare i vincitori saranno gli artisti svizzeri Barbla e Peeter Fraefel, ispiratori della singolare mostra – concorso.

“Storia, arte, tradizioni, usi, detti, colori e costumi del nostro Sud sono stati magistralmente espressi nelle opere in concorso, la tombola napoletana rappresenta la vita del nostro territorio e l’intuizione dei coniugi Fraefel che avremo l’onore di ospitare domenica al Comune, è stata davvero geniale come geniale sono le iniziative portate avanti dall’associazione Thule, vero punto di ispirazione artistica e culturale per il nostro paese. Con Thule, insieme all’assessore Giustina Galluzzo, in questi anni abbiamo realizzato tante belle iniziative ed arricchito Castel San Giorgio di murales ed opere d’arte. Saremo sempre al fianco di queste associazioni che operano quotidianamente per migliorare il nostro territorio, per renderlo sempre più bello, grazie all’arte ed alla cultura” – ha detto la sindaca Paola Lanzara.

La manifestazione di domenica 16 gennaio sarà condotto da Anna Cicalese e sarà presente anche il critico d’arte Gabriella Taddeo per testimoniare che la scelta delle opere da selezionare è stata complessa. L’evento sarà trasmesso in diretta sul canale YouTube.

I coniugi Fraefel vivono in Svizzera ma da circa venti anni trascorrono buona parte dell’anno a Campagna. Il legame con il territorio campano e la continua ricerca e indagine della realtà popolare di Napoli e della Campania è diventato il fondamento della loro arte.

Il lavoro della rivisitazione della Tombola napoletana ha occupato quattro anni della vita dei due artisti che, pur nelle differenze culturali e di tradizioni, hanno fin da subito intuito che la tombola napoletana ha un’anima, quella del Sud. Un vero e proprio salvataggio culturale, un percorso nel bello che ha unito artisti professionisti e giovani in erba. Artefice del successo della manifestazione Concetta Caputo dell’Associazione Thule.

“Un’iniziativa culturale ed artistica che ha il sapore della riscoperta e della valorizzazione delle nostre origini sulle orme di due guide illustri, i coniugi svizzeri Barbla e Peter Fraefel, che con le loro meravigliose tele sui numeri della tombola napoletana hanno risvegliato l’entusiasmo della professoressa Caputo e di tanti giovani artisti. Il concorso infatti stimola la riflessione sull’arte contemporanea utilizzando il linguaggio sacro e profano del mondo sommerso della tombola.

Il mondo globalizzato ci porta sempre più verso valori effimeri, il gioco della tombola, invece, ci riporta verso la nostra essenza. Siamo grati all’associazione Thule perché ha fatto di Castel San Giorgio un vero punto di riferimento per il mondo dell’arte e della cultura” – ha concluso Paola Lanzara.

La partecipazione all’evento sarà contingentata nel rispetto delle normative anti-covid.