HomeCronacaCaso Crescent: la conferenza stampa al Comune di Salerno

Caso Crescent: la conferenza stampa al Comune di Salerno

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
914,928
Totale Casi Attivi
Updated on 12 August 2022 22:01
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Riprese video e montaggio a cura di: Raffaele De Chiara

Ieri mattina alle 11.00, presso la Sala del Gonfalone nella sede del Palazzo di Città, il Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca e il Presidente dell’Autorità Portuale Andrea Annunziata hanno tenuto una conferenza stampa in merito ai lavori per la realizzazione della nuova sede dell’Autorità Portuale di Salerno. L’appalto è stato vinto da un’impresa salernitana, la Russo Costruzione Sas, che si è assunta l’onere di completare la realizzazione entro quindici mesi.

«Immaginate di trovarvi tutti nella stessa Torre: quello che vedrete sarà uno splendido panorama dall’alto di una vera e propria “torre a mare”» afferma il Presidente Andrea Annunziata, riferendosi alla Torre con la quale sarà completato il “crest” del lato occidentale di Piazza della Libertà. De Luca, poi, rincara la dose: «Credo che fra non più di un mese avremo già il secondo filare di colonne del “crest”, e avremo modo di apprezzare un’opera architettonica di straordinaria bellezza. La piazza -prosegue – diverrà di per sé un’attrazione turistica di fama mondiale, l’immagine delle palme stilizzate al centro dell’allestimento diverrà uno dei simboli più noti d’Italia, che potrà competere con le bellezze di Piazza San Marco a Venezia e Piazza San Pietro a Roma».

   

 

Orgoglio salernitano a parte, l’Autorità Portuale di Salerno sarà una sede moderna e funzionale per lo svolgimento delle sempre più complesse e importanti attività che contribuiranno allo sviluppo della portualità. «Sarà possibile l’attracco contemporaneo di due o tre navi di grande tonnellaggio, e ciò favorirà l’incremento delle attività crocieristiche»dichiara il Sindaco, sottolineando che la realizzazione di questo complesso  architettonico (comprensivo di sale conferenze, punti di ritrovo ecc.) richiederà l’impiego di una manodopera qualificata, e rappresenterà un’ulteriore opportunità lavorativa per i Salernitani.
«Ormai non c’è più un euro in circolazione, il fatto che la realizzazione di opere di tale rilievo vada avanti è un vero miracolo». Un miracolo disegnato da Ricardo Bofill e che ci costerà ben 7 milioni di euro.