Casal Velino, fondi pubblici alle cosche: arrestato imprenditore



guardia di finanza

La Guardia di Finanza in mattinata ha arrestato 8 persone e sequestrato oltre 5 milioni di euro in seguito di un’ordinanza emessa dal gip per bancarotta fraudolenta. Tra gli arrestati un imprenditore di Casal Velino

Alle prime luci dell’alba, il comando provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, in collaborazione con i colleghi di Agropoli, Milano e Siena, ha condotto un’operazione che ha ottenuto come bilancio finale ben otto arresti ed un sequestro di oltre 5 milioni di euro.

Secondo quanto riporta Salerno Today, è stata eseguita nelle regioni di Calabria, Campania, Toscana e Lombardia un’ordinanza di applicazione di misure cautelari personali emessa, dal gip del Tribunale, nei confronti di otto persone responsabili, a vario titolo e in concorso tra loro, di bancarotta fraudolenta. Titolari di cariche e qualifiche societarie, con più azioni esecutive del medesimo disegno criminoso ed in tempi diversi, i soggetti coinvolti nell’operazione distraevano e dissipavano il patrimonio delle società “Multiservizi S.p.a.” e “Gestione Servizi Territoriale S.r.l.” (G.S.T. S.r.l.) in pregiudizio dei creditori, cagionandone dolosamente il fallimento.

Tra gli arrestati in questione c’è anche l’amministratore pro tempore della società “Multiservizi S.p.a.”, residente a Casal Velino ma di origine calabrese, ristretto ai domiciliari da parte delle fiamme gialle agropolesi.

Leggi anche