Casa dello Studente: Caldoro, Pasquino e Moscatiello consegnano 86 alloggi

Riprese a cura di : Raffaele De Chiara

 

Il sindaco detta il timing delle prossime inaugurazioni fra ottobre e novembre: nuova area mercato, opera d’arte per il Bicentenario, parco attrezzato a Orignanon e Saragnano, campo sportivo comunale

 

 

Nuova area mercato: 28 ottobre. Apertura della Casa dello Studente e consegna di 86 alloggi: 15 o 19 ottobre. Presentazione ed accensione dell’opera d’arte per i 200 anni di Baronissi: 28 ottobre. Nuovo campo sportivo comunale: prima decade di novembre. Candidatura del progetto “Baronissi” al “Piano Città” varato dal ministro Corrado Passera: 5 ottobre.

 

Il timing del piano opere pubbliche per il bimestre ottobre-novembre è stato presentato stamane, in conferenza stampa, dal sindaco Giovanni Moscatiello e dai funzionari Fiorenzo Manzo e Alfonso Landi. L’agenda degli impegni è scandita dalla consegna ai cittadini di numerosi interventi pianificati nel programma d’avvio del governo Moscatiello, da opere pubbliche strategiche per la crescita armonica della cittadina e da progetti futuri che puntano con ambizione ad ottenere i cospicui finanziamenti previsti dal decreto sviluppo firmato dal ministro Passera.

 

AREA MERCATO. L’intervento verrà presentato il 28 ottobre. È stato realizzato in regime di autofinanziamento attraverso l’utilizzo delle quote versate dai commercianti necessarie per l’assegnazione delle singole piazzole di pertinenza. Si tratta di un’area di 9mila metri quadri inserita nel quartiere Cariti. È dotata di servizi igienici e idrici autonomi, di torri-faro centrali e di una recinzione bassa perimetrale. La nuova area mercatale consentirà di snellire il traffico cittadino e potrà essere usata anche per eventi all’aperto.

 

CASA DELLO STUDENTE. È il primo campus universitario in Campania realizzato in un’area esterna al perimetro di un ateneo. La palazzina, che si trova lungo la tangenziale, è costituita da 86 alloggi perfettamente arredati: la consegna ufficiale – alla quale parteciperanno il governatore campano Stefano Caldoro, il rettore dell’Università di Salerno Raimondo Pasquino ed il presidente dell’Adisu – è programmata per il 15 o 19 ottobre. Il campus ha alle sue spalle un parco verde di un ettaro e l’asilo nido comunale.

 

OPERA D’ARTE. L’installazione, realizzata da Nicola Salvatore in occasione dei duecento anni di storia di Baronissi, si chiama Lucy in the Sky with Diamonds, in omaggio alla storica canzone dei Beatles datata 1967. Duecento anni di storia racchiusi nella dimensione narrativa dei murales di ceramica installati a piazzetta Notari (consegnati a dicembre del 2011) e nella luminosità del diamante in acciaio cromato, del diametro di due metri, conficcato alla punta della scultura che verrà installata sull’antica strada dei Due Principati di Acquamela.

«Il diamante raffigura la capacità di guardare in alto ed è questo il messaggio che vorrei lasciare alla mia gente, al popolo di Baronissi: mai abbassare la testa, ma guardare sempre in alto. Sono entrambi i segni di una “nuova idea” di città, un modo per far coabitare la storia con il presente ed il futuro: una  scelta che ha tenuto conto sia di quel tendere alla riqualificazione urbana dei luoghi, perché  essi diventino  luoghi di incontro e di socializzazione, sia alla necessità di rafforzare il rapporto tra la città e il Museo-Fondo Regionale d’arte contemporanea».

Il sindaco, nel corso della conferenza stampa, ha annunciato altresì l’avvio dei lavori della piazza di Cariti, la consegna del nuovo campo sportivo comunale di Sava (interamente riqualificato con manto erboso misto artificiale-naturale) e del parco attrezzato di Orignano. Entro dicembre sarà presentato anche la nuova ala del cimitero comunale, l’area verde di via Bixio (Saragnano).