Capaccio Paestum: sequestro Caseificio e porzione di fabbricato abusivo, due denunciati

rimani Aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

- Advertisement -

Capaccio Paestum: sequestro Caseificio e porzione di fabbricato abusivo, due denunciati

Capaccio Paestum– Continuano le operazioni di tutela ambientale e di salvaguardia della salute pubblica nel territorio del Comune di Capaccio Paestum. In data 4 ottobre scorso il personale della Polizia Municipale di Capaccio Paestum appartenente al Nucleo N.A.I. ( Nucleo Ambientale Investigativo) , con personale dell’Ufficio tecnico e dell’Ufficio Ambiente del medesimo Comune in collaborazione con le Guardie Giurate Volontarie WWF Italia del Nucleo di Salerno hanno predisposto una serie di controlli atti ad accertare la corretta gestione e lo smaltimento dei rifiuti provenienti dalle attività legate alla filiera Agricola Bufalina;

Gli operanti dopo diversi sopralluoghi ed appostamenti effettuati nei giorni precedenti, atti ad individuare la provenienza di sostanze assimilabili a rifiuti liquidi compatibili con i rifiuti prodotti da attività lattiero casearie rinvenuti in alcuni canali consortili ed in corpi idrici superficiali affluenti del Fiume Sele, hanno effettuato un controllo di routine in un Caseificio in zona Stregara/Ponte Barizzo;

Effettuati i controlli documentali e ispettivi si è accertata la presenza di 4 vasche interrate e di contenitori esterni atti a contenere i reflui della lavorazione e le acque di lavaggio del caseificio; Successivamente con l’ausilio della Fluoresceina si è potuto stabilire che le vasche interrate tramite un foro di troppo pieno e grazie al convogliamento in una rete di canali interrati giungeva in un fosso canale scaricando in esso i reflui aziendali , attivando di fatto uno scarico illegale di rifiuti liquidi;

Nel corso delle attività si è poi accertata anche una violazione urbanistica a carico del proprietario dell’immobile che ospita l’attività casearia; in seguito agli accertamenti effettuati si è proceduto al sequestro preventivo delle vasche interrate, di un’area di piazzale di circa 60 mq, di una porzione di immobile di circa 100 mq, e alla denuncia alla Procura della Repubblica di due persone;

- Advertisement -

Si ricorda che la Task Force Ambientale coordinata e voluta dall’Ente Riserve Naturali Foce Sele-Tanagro e Monti Eremita-Marzano per il contrasto all’inquinamento del fiume Sele
e dal Sindaco del Comune di Capaccio Paestum ad oggi ha effettuato diversi controlli sul territorio, le attività proseguiranno al fine di stroncare i fenomeni di inquinamento i quali oltre a creare grave danno all’ambiente costituiscono anche un pericolo per la salute pubblica e un danno all’immagine delle tante “aziende modello” del settore Bufalino della Piana;

- Advertisement -

Latest Posts

Campania, secondo giorno con contagi zero: i dati del 5 giugno

Secondo giorno consecutivo senza nuovi contagi da Coronavirus in Regione Campania: è quanto emerge dal bollettino serale emesso dall'Unità di Crisi Due volte a ZERO....

Santa Maria di Castellabate, nuovo Polo scolastico sportivo

Nuovo polo scolastico-sportivo di Santa Maria di Castellabate, posa della prima pietra prevista per il prossimo lunedì 8 Giugno Una prima pietra di assoluta importanza...

Praiano, Polizia di Stato arresta il Sindaco

La Polizia di Stato ha arrestato il Sindaco del Comune di Praiano dopo la denuncia sporta nella giornata di ieri da un libero professionista Riportiamo...

Fisciano, il Sindaco incontra le associazioni del terzo settore

Questo è stato il primo di una serie di incontri per il rilancio delle attività di Fisciano in questa fase di rilancio. Il confronto...

Live Zerottonove