HomeAttualitàBuccino dice no a delocalizzazione delle Fonderie Pisano

Buccino dice no a delocalizzazione delle Fonderie Pisano

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
93,017
Totale Casi Attivi
Updated on 3 August 2021 7:37
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Ieri la raccolta firme, patrocinata dall’associazione Occhio alla Lontra, che ha coinvolto Buccino e gli altri territori della Valle del Sele e Tanagro

L’associazione Occhio alla Lontra ha patrocinato ieri – in diverse città della Valle del Sele e del Tanagro – una raccolta firme contro la delocalizzazione delle Fonderie Pisano nel territorio di Buccino.

Alla mobilitazione, che è solo un antipasto di quella prevista il prossimo 27 Giugno, ha preso parte anche la Guardia Nazionale Ambientale, nella persona del presidente Alberto Raggi:

“La Regione non può far finta di nulla enfatizzando aree come il Parco del Cilento, Vallo di Diano e degli Alburni e poi autorizzare la delocalizzazione in un territorio continuo ai Parchi”, evidenzia. Poi conclude, interpellato dai colleghi de Le Cronache: “Il paesaggio va tutelato, ma bisogna fare anche in modo di avere coerenza politica. Questi impianti vanno realizzati in aree industriali dismesse. Come Guardia Nazionale Ambientale parteciperemo a tutte le iniziative che il sindaco e i cittadini di Buccino vorranno intraprendere nei prossimi giorni”.