Bollini: “Soddisfatto del mercato. Il primo obiettivo è la salvezza”



Il mister granata Alberto Bollini ha presentato cosi la sfida di sabato contro il Venezia: “Per noi sarà un esordio difficile, temo in primis il loro entusiasmo”

Si avvicina l’esordio in campionato della Salernitana. Quest’oggi per il mister granata Alberto Bollini ha parlato in conferenza stampa presentando così la sfida contro il Venezia allenato da Pippo Inzaghi: “Sono contento di questo conferenza stampa. E’ un’occasione per parlare con chiarezza alla stampa e ai tifosi. Posso assicurarvi che questo gruppo si sta preparando bene per un campionato particolarmente difficile, che molti hanno ribattezzato A2″.

Il trainer granata ha fatto punto sul mercato: “Al momento abbiamo tre portieri e ventitré giocatori, mi auguro che la rosa sia ampia perché purtroppo non abbiamo a disposizione un settore giovanile all’altezza. Lo scorso anno la Salernitana è stata la seconda squadra a far giocare meno giocatori ed in questo campionato servono tante risorse. Ci saranno delle uscite e delle entrate ma per il momento posso solo dirvi che ci sono dei reparti di cui sono molto soddisfatto perché c’è la base del lavoro dei miei 6 mesi. In avanti abbiamo tante scommesse e sappiamo che con l’uscita di Coda ci saranno delle caratteristiche da sistemare; per ora lo abbiamo fatto con Bocalon e Rossi”.

Bollini ha poi parlato della sfida di sabato contro il Venezia:Temo in primis l’entusiasmo. È una squadra che gioca bene da tanto tempo e la società ha grandi ambizioni. La storia recente insegna che Carpi, Frosinone, Spal e Benevento hanno centrato la promozione al primo anno, spero di sfatare questo tabù. Per noi sarà un esordio difficile su un campo tosto”.  

Il tecnico ha poi espresso le sua preoccupazione per la condizione di alcuni singoli: Signorelli dalla prossima settimana dovrebbe rientrare in gruppo, poi starà a lui trovare il ritmo partita. Gatto non gioca una partita dal 22 aprile e con l’Atalanta ha fatto solo preparazione atletica, Bocalon è alla prima esperienza in categoria pur avendo grande disponibilità. Rossi è un Primavera, ma non ha minutaggio. Alex e Roberto non hanno mai fatto questo campionato, hanno bisogno di tempo. Kadi è un buon profilo, una promessa, ma viene dalla serie D”.

Il primo obiettivo resta la salvezza: “Sono contento di aver avuto la riconferma di Lotito e Mezzaroma, abbinata alla stima di Fabiani. In estate mi hanno detto che ci sono stati dei ridimensionamenti tecnici, io ho chiesto alla società di parlare chiaramente degli obiettivi: si parte per il mantenimento della categoria. Non voglio illudere nessuno ma allo stesso tempo voglio lottare per dare soddisfazioni a tutti. La Salernitana deve avere una sana ambizione, ma dobbiamo essere concreti e realistici. Fondamentale sarà la compattezza di tutto l’ambiente”.

Leggi anche