Battipaglia, la reindustrializzazione della Treofan passa dalla Vertus Srl

battipaglia, treofan italy spa, confindustria
foto: profilo facebook Nicola Acunzo

Raggiunto telefonicamente, Alberto Padula, RSU dello stabilimento Treofan di Battipaglia, ha confermato le buone impressioni relative alla Vertus SRL, che si occuperà della reindustrializzazione dell’impianto di viale Spagna

Buone impressioni, grande professionalità“. Sono le parole chiave che ha utilizzato l’RSU dello stabilimento Treofan di Battipaglia, Alberto Padula, durante un’intervista telefonica con Zerottonove.it.

Alla Rappresentanza Sindacale Unitaria è stata chiesta una prima impressione relativa alla società Vertus Srl, incaricata di gestire la reindustrializzazione dello stabilimento battipagliese: “Si tratta di una grande realtà che ha conseguito importanti risultati.

Chi è “Vertus Srl”?

Si tratta di un’advisory company italiana che dal 2008 fornisce consulenze alle imprese e alle persone. Ha sede a Milano. Tra le principali attività quelle relative a crisi e sviluppo di imprese e, come già evidenziato, anche reindustrializzazioni.

Vertus specifica che per la società cedente (Jindal, in questo caso) è previsto un positivo ritorno di immagine, un risparmio sui costi complessivi di circa il 30, la riduzione al minimo delle agitazioni sindacale e, soprattutto, una conclusione dell’operazione in tempi brevi. Mentre, per i dipendenti, si lavorerà per il mantenimento del posto di lavoro nel medesimo stabilimento e assistenza nella riqualificazione e nei processi di formazione.

Forza dello stabilimento

Alberto Padula ha poi confermato lasorpresa” da parte del Dott. Alessandro Ielo (Founder & Managing Partner) nel visitare lo stabilimento. Quest’ultimo ha affermato che l’aggiornamento e lo sviluppo delle linee di produzione potrebbero essere fondamentali per il percorso di reindustrializzazione verso il quale Treofan si sta spingendo, considerando che aziende più nuove si trovano in situazioni – dal punto di vista logistico e organizzativo – ben peggiori. Tuttavia, ribadisce l’RSU: “Non sono state fatte promesse“.

Questo perché il futuro di Treofan resta legato a Jindal e alle sue modalità di rapportarsi con i concorrenti sul mercato. È difficile immaginare che il colosso indiano possa cedere lo stabilimento di Battipaglia ad un competitor e ritornare così, alla situazione precedente alla cessione avvenuta ad ottobre. Quindi, la situazione è più complessa di quanto pare.

Il tavolo al MiSE del 27 e la cassa integrazione

Il rappresentante ci è sembrato serio, ben intenzionato e – soprattutto – completamente padrone della materia. Vertus ha già lavorato con l’Ente Statale e sa anche come funzionano gli equilibri politici.” 

E sugli altri risultati ottenuti: “Il 28 ci dovrebbe essere la firma della Cigs.” (cassa integrazione guadagni straordinari n.d.r.), Si tratta di un’indennità erogata dall’INPS per integrare la retribuzione di lavoratori di aziende che devono affrontare situazioni di crisi o reindustrializzazione. “Questa è un’altra pietra miliare commenta Padula – fa ben sperare e avvalora di più il processo stesso di reindustrializzazione al quale è connesso e subordinato.”

Sul presidio

La situazione è grossomodo la stessa. Stiamo pensando di riposarci un po’ adesso che abbiamo raggiunto qualche obiettivo e si potremmo anche parlare di ridurre un po’ il presidio, magari non farlo di notte, dato che sta iniziando a diventare stancante e che nel suo piccolo ha comunque un costo.”