Battipaglia, picchia la zia per soldi: 40enne ai domiciliari



battipaglia

Triste episodio avvenuto a Battipaglia dove una 40enne è stata arrestata per aver picchiato e tentato di strangolare la zia per una questione di soldi

Una donna di 40 anni è stata fermata e successivamente condotta agli arresti domiciliari dai Carabinieri a Battipaglia per aver tentato di strangolare la zia, dopo averla picchiata.

Come riporta Onda News, il motivo che ha scatenato la rabbia della nipote è legato ad una questione di soldi. La quarantenne – originaria di Eboliaveva chiesto del denaro che la zia però aveva negato: da qui, si è scatenata l’ira della donna che ha iniziato a colpire con calci e pugni la vittima, mettendole al collo anche una sciarpa e cercando di strangolarla.

La zia – fortunatamente – è riuscita nell’intento di avvertire i Carabinieri, che hanno fatto irruzione tempestivamente in casa ed hanno fermato la 40enne. In possesso della donna c’era anche un tirapugni, prontamente sequestrato dai Militari, oltre a 70 euro che aveva rubato dalla borsa della zia.

Dopo i controlli del caso, i Carabinieri hanno disposto l’arresto della donna e subito dopo è stata condotta ai domiciliari, rimanendo così a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Un brutto caso di tentata estorsione di soldi tra familiari, l’ennesimo caso nel salernitano.

Leggi anche