HomeAttualitàEtica per il Buon Governo: "Battipaglia non ha bisogno di un nuovo...

Etica per il Buon Governo: “Battipaglia non ha bisogno di un nuovo commissariamento”

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
441,944
Totale Casi Attivi
Updated on 1 October 2022 18:09
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Battipaglia, Etica per il Buon Governo rilancia: “Il ricorso? a nostro avviso un clamoroso autogoal di un’opposizione priva di idee”

[ads1]

Dopo i numerosi scontri nell’aula consiliare arriva la risposta del partito della sindaca Cecilia Francese, Etica per il Buon Governo. Al centro della questione vi sono le presunte azioni al limite della legalità, così definite indirettamente dalla minoranza, riguardo le nomine delle commissioni consiliari permanenti. Su questa linea Gerardo Motta e i consiglieri Lanaro, Vicinanza e Liguori hanno presentato un ricorso al TAR per chiedere lo scioglimento del consiglio comunale. Etica definisce le azioni dell’opposizione “la ricerca di una rissa”.

La maggioranza prende le distanze da questo atteggiamento e afferma di conoscere il reale valore della politica, ovvero quello del confronto in merito a questioni che sono nell’interesse della comunità. Pertanto, Etica per il Buon Governo afferma la totale validità delle nomine conformi all’articolo 40 dello Statuto, elencando una serie di motivi che legittimano il lavoro svolto. Tra questi vi è la regolare convocazione del Consiglio Comunale, l’opportuna deposizione degli atti, la discussione riguardo le nomine come argomento di dibattito durante la conferenza dei capigruppo e il fatto che il Segretario non ha evidenziato anomalie a riguardo. Delle irregolarità avrebbero infatti comportato lo scioglimento immediato del Consiglio in seguito alla diffida della Prefettura . La maggioranza ha concluso affermando che “un’ennesima bruciante sconfitta elettorale” non può porre in secondo piano le esigenze dei cittadini di Battipaglia.

Etica ribadisce inoltre l’impegno di Cecilia Francese nel proseguire il mandato con onestà morale e lungimiranza. Non sarà un ricorso al TAR a scalfire la risolutezza di Cecilia Francese, determinata a raggiungere traguardi importanti. Intanto, conferma il Partito del Sindaco, si attenderà la decisione della magistratura amministrativa della Regione con la convinzione che la città necessiti di essere amministrata bene e che la sindaca sita dando il 100% nell’interesse dei cittadini di Battipaglia.

[ads2]