Home Attualità Battipaglia, Cecilia Francese parla dei "furbetti" di Alba

Battipaglia, Cecilia Francese parla dei “furbetti” di Alba

Covid-19

Italia
13,368
Totale Casi Attivi
Updated on 10 August 2020 23:33
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Battipaglia, Cecilia Francese si esprime in merito alla vicenda “furbetti” sul posto di lavoro. “Il futuro di Alba è nelle mani dei suoi dipendenti”

[ads1]

- Advertisement -

La sindaca di Battipaglia Cecilia Francese si è espressa in giornata sul caso degli operai di Alba Srl che sarebbero stati trovati al bar in orario lavorativo e chiarisce alcuni punti sulla vendita della società municipalizzata. “Abbiamo verificato che allo stato e senza alcuna ristrutturazione del ciclo produttivo aziendale è già possibile perseguire l’obiettivo di ridurre il costo del servizio sino a consentire un abbattimento della tassa sui rifiuti di almeno il 25%.” – ha dichiarato la sindaca – “Per questa amministrazione è prioritario dare sollievo ai cittadini martoriati da una pressione fiscale sempre più insopportabile. Com’è insopportabile mantenere in essere sprechi e privilegi”. La Francese si è rivolta inoltre a tutti i dipendenti comunali chiedendo loro di fare di più e meglio per il bene comune e per evitare gli sprechi. “Tutti i dipendenti comunali sono chiamati a contribuire con efficienza e amor di patria a onorare il posto di lavoro che occupano, ancor più quando ai cittadini a cui viene chiesto di pagare le tasse viene meno il lavoro e ogni certezza circa il loro futuro e il futuro dei loro figli” –  ha continuato la prima cittadina di Battipaglia – “Riteniamo che 500.000 euro di straordinari all’anno siano costi eccessivi che pesano sui cittadini, soprattutto quando basterebbe impiegare al meglio l’orario di lavoro ordinario, soprattutto quando risultano superiori alla media i giorni di assenza per malattia usufruite dai lavoratori nell’arco dell’anno. Quest’amministrazione non chiede sacrifici ai lavoratori ma stando ai numeri chiede comportamenti responsabili per rispetto ai contribuenti”.

Ad occuparsi del raggiungimento degli obiettivi di riduzione dei costi di gestione sarà l’amministratore di Alba Srl Luigi Giampaolino. “Stiamo valutando un piano di rilancio aziendale, con un’ipotesi di completamento del ciclo della selezione e commercializzazione delle frazioni differenziate e del sistema della tassazione” – ha dichiarato la Francese a riguardo – “Ora la palla passa ai dipendenti di Alba che devono sfatare il sentore popolare che li vede additati come scarsamente produttivi e come privilegiati”. Per quello che riguarda la recente questione “furbetti” sul posto di lavoro, la sindaca ha manifestato la propria fiducia sul fatto che questi fenomeni non siano diffusi e che il comportamento sia adottato da pochi dipendenti, che vanno comunque fermati e puniti. “A noi spetta dare ai nostri cittadini il meglio con il minor costo possibile. Il futuro di Alba è in mano agli stessi dipendenti” ha infine dichiarato.

[ads2]

 

 

LiveZon
zerottonove