HomeAttualitàBattipaglia: Cecilia Francese apre i tesseramemti per Etica

Battipaglia: Cecilia Francese apre i tesseramemti per Etica

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
507,169
Totale Casi Attivi
Updated on 3 December 2022 16:40
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Durante la conferenza stampa, Cecilia Francese apre al tesseramento per il movimento da lei fondato nel 2008, Etica per il Governo

[ads1]

Il movimento civico della Sindaca Cecilia Francese, “Etica per il Buon Governo” ha aperto ai tesseramenti, sinonimo di avvicinamento all’amministrazione comunale, all’indomani della medesima iniziativa della lista “Insieme per il Futuro” presieduta dal Vice Sindaco Ugo Tozzi. Sembrerebbe che tra i due esponenti politici sia nata una diatriba, che tuttavia la Prima Cittadina ha voluto dissipare dichiarando che: “Etica ha vinto le elezioni. Tozzi le ha vinte indirettamente, alleandosi con chi è andato al ballottaggio, ossia io. Noi siamo pronti e vogliamo crescere.

Cecilia Francese ha reso chiara l’intenzione di voler rilanciare il movimento con il tesseramento aperto fino a dicembre, per poi discutere e rinnovare le cariche interne. La Sindaca stessa ha lasciato in sospeso il ruolo della presidenza: “Non so se resterò io la presidente.” Mentre il segretario ha affermato che l’associazione è arrivato a un nuovo stadio: “L’obiettivo era di arrivare al governo della città, ora vogliamo favorire la partecipazione attiva della cittadinanza. Etica deve diventare il collante tra i cittadini e il Comune.

Nel corso della conferenza stampa, Cecilia Francese ha avuto modo di toccare l’argomento di Luigi Giampaolino, l’amministratore di Alba Ecologica che è stato rinviato a giudizio sulla vicenda dei servizi di raccolta degli abiti usati gestita dalla cooperativa G. Service: “Sono convinta che sia estraneo a questa vicenda. È voluto dalla commissione straordinaria, la coop in questione era stata coinvolta in uno scandalo nazionale e Giampaolino non aveva fatto altro che rescindere il contratto con Alba. Gli viene contestato di averlo fatto con un mese di ritardo. Giampaolino è uomo di fiducia del ministero dell’Interno, spesso inviato in Comuni sciolti per camorra, ha avuto la scorta.

[ads2]